vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Biomasse, Molino (Pd): "Desiati cosa fece da assessore?"

Più informazioni su

VASTO – “E’ paradossale, dopo questo lungo ed inquietante silenzio, che il centrodestra di Vasto, invece di rivolgere le sue domande ai colleghi che governano la Regione e la Provincia, continui a chiedere al sindaco di modificare gli strumenti urbanistici esistenti, per lo più adottati anni fa proprio dal centrodestra”. Domenico Molino replica a muso duro alla mozione presentata da 6 consiglieri comunali d’opposizione contro la centrale termoelettrica a biomasse autorizzata a Punta Penna dalla Regione col parere favorevole dell’amministrazione Lapenna.

“Provincia e Regione – sottolinea Molino – sono gli enti preposti a modificare gli atti. La Regione può farlo sull’autorizzazione rilasciata sia nel 2007 (con iter dell’amministrazione Pietrocola dove chi oggi urla alla luna era assessore e presidente del Consiglio comunale) sia nel 2011. La Provincia è competente sulle dovute modifiche al Piano regolatore territoriale. Resto basito – commenta il rottamatore del Pd – nel constatare che chi poteva in passato, in qualità di assessore Regionale alle Attività produttive e all’Ambiente”, cioè Massimo Desiati, “non abbia pensato a progettare il futuro di quelle aree. Oggi questa persona cosa chiede al sindaco? Compito attuale della politica è di non fomentare le divisioni sociali, ma di farsi promotrice di un dialogo a garanzia delle istanze dei cittadini in materia di salvaguardia ambientale e dello sviluppo di un tessuto economico, logistico e produttivo che garantisce 1100 posti di lavoro ed un indotto portuale unico nella nostra regione”.

 

Più informazioni su