vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il Presepio Vivente incanta i vastesi – Foto

Più informazioni su

VASTO – C’era tanta attesa per il ritorno del Presepio Vivente, dopo i due anni di interruzione. Ed erano tante le persone che ieri sera si sono messe in fila per ammirare quanto realizzato dalle decine di persone che si sono impegnate negli ultimi mesi affinchè la rappresentazione fosse la più bella possibile.

Il percorso lungo i vicoli del centro storico, segnato dalle fiaccole è davvero caratteristico. Le scene del Presepio, organizzato dal Comitato Presepio dell’Istituto San Gabriele, affiancato dalle parrocchie di Santa Maria Maggiore, San Giuseppe, San Lorenzo, Santa Maria del Sabato Santo  e dalle associazioni Pagliarelli, San Lorenzo, Confraternita della Sacra Spina, con la partecipazione della Corale Warm Up e dei Cantori del Golfo, hanno incantato le centinaia di persone presenti, non solo vastesi. Lungo il percorso si sentiva anche qualche voce straniera.

Nei Giardini d’Avalos sono state messe in scena rappresentazioni dell’Antico Testamento, che si chiudevano con l’annunciazione dell’Arcangelo Gabriele a Maria.

Poi, a partire dalla Loggia Amblingh, la classicità del presepe, con pastori e botteghe degli artigiani. Per l’occasione sono state aperti molti dei locali al piano terra delle abitazioni, in cui sono state ricreate amibientazioni che sembravano un vero e proprio tuffo nel passato. Un misto tra tradizione e storicità, con la scena della visita di Maria alla cugina Elisabetta, e la scuola ebraica.

Il cuore di tutto il percorso era la grotta di Betlemme, con Maria, San Giuseppe e Gesù Bambino. I figuranti della Sacra Famiglia si sono dati il cambio durante il pomeriggio, per non far affaticare troppo i piccoli che hanno rappresentato Gesù Bambino.

Per concludere il percorso, un bicchiere di vino e una dolce scrippella. Il meteo è stato clemente fin quasi al termine programmato per la rappresentazione. Poi, la pioggia e il vento non hanno dato scampo agli ultimi visitatori.

Si replica il 1 e il 6 gennaio, sempre a partire dalle 17.30. Vi proponiamo una galleria fotografica della rappresentazione di ieri, anche per invogliarvi a recarvi di persona nei prossimi appuntamenti.

giusepperitucci@yahoo.it

Più informazioni su