vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pdl all'attacco: "Il Tar annulli i bilanci del Comune"

Più informazioni su

VASTO – Sarà il Tribunale amministrativo regionale a decidere se sono regolari i bilanci approvati dal Comune di Vasto dopo la burrascosa seduta d’insediamento del 18 giugno scorso. Mirano all’annullamento dei documenti contabili le motivazioni aggiuntive presentate dal centrodestra al ricorso con cui l’opposizione vuole invalidare la prima riunione del Consiglio comunale per quelle che definisce irregolarità nella surroga, la procedura con cui gli assessori hanno lasciato il posto da consiglieri ai primi dei non eletti.

“Riteniamo che già nella prima seduta sia stato compiuto un atto illegittimo e prepotente”, dichiara Mario Della Porta, candidato sindaco sconfitto da Lapenna al ballottaggio. “Ora abbiamo addotto altre motivazioni e impugnato il bilancio di previsione e il rendiconto consuntivo”, dice l’ex presidente del Tribunale di Vasto durante la conferenza stampa di fine anno tenuta insieme a Etelwardo Sigismondi, Manuele Marcovecchio e Francesco Paolo D’Adamo, consiglieri comunali del Pdl. “Se questa istanza venisse accolta, cadrebbero tutte le delibere successive all’insediamento e l’amministrazione comunale avrebbe seri problemi a continuare. La scorsa estate abbiamo offerto al centrosinistra una soluzione: riconvochiamo il Consiglio comunale per eliminare quel vizio d’origine, che era ed è una spada di Damocle. Ogni cittadino, infatti, potrà impugnare non solo la delibera illegittima, ma chiedere anche l’annullamento dell’intero Consiglio comunale. Da cittadino – commenta Della Porta – direi speriamo di no, ma da persona che conosce un po’ di diritto vedo difficile ipotizzare che il Tar possa respingere il ricorso”.

 

Più informazioni su