vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Videosorveglianza, il Comune usi i soldi dell'aumento Irpef"

Più informazioni su

VASTO – Usare l’aumento dell’Irpef per realizzare la videosorveglianza. Lo chiede il Pdl all’amministrazione comunale di Vasto, “fermo restando che le telecamere possono risolvere il problema sicurezza solo in minima parte e, di certo, non quando entrano in azione ladri e rapinatori a volto coperto”, afferma Mario Della Porta, ex candidato sindaco, secondo cui “la videosorveglianza può essere utile per fronteggiare gli atti di teppismo. L’amministrazione Lapenna ha imposto un aumento dell’aliquota Irpef senza dire a cosa serviranno i soldi che il Comune incasserà: un milione e 200mila euro. Se ci avessero detto che 800mila euro sarebbero stati destinati alla videosorveglianza, ne avremmo discusso. Invece, nessuna indicazione sulla destinazione delle risorse. In tema di sicurezza – sostiene Della Porta – è necessario un maggiore coordinamento tra forze locali e organi centrali di polizia. Ma serve anche una riqualificazione della polizia municipale. Con i soldi dell’Irpef assumiano altri 2 o 3 vigili urbani”.

La videosorveglianza di Vasto costerà troppo: pur riutenendola utile, il Partito socialista, da dentro la maggioranza, critica la Giunta di centrosinistra sulla spesa preventivata per realizzare una rete di 80 telecamere che metteranno sotto controllo la città. Anche secondo il Pdl “ci sono sistemi molto più economici”, dice Etelwardo Sigismondi, consigliere comunale. “Abbiamo chiesto tante volte all’amministrazione di intervenire per riqualificare e ripopolare il centro storico, in modo da evitare che diventi terra di nessuno e facile obiettivo dei malviventi che svaligiano i negozi”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su