vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La tradizione del presepe nelle case dei vastesi

Più informazioni su

VASTO – Per chi vive le feste natalizie nel segno della tradizione non può mancare il presepe nella propria casa. E sono tanti i vastesi che realizzano delle piccole opere d’arte nelle abitazioni private. Sempre la tradizione vuole che l’allestimento venga fatto l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione. ma le realizzazioni più elaborate richiedono anche più giorni di lavoro.

Tra i più antichi della città c’è sicuramente quello di Casa Peluzzo. “Mio padre Giovanni -racconta la signora Rosa Peluzzo- aveva acquistato tutti i pezzi a Napoli, dove studiava negli anni ’20. Quando lo faceva lui impiegava un mese di lavoro, perchè costruiva tutto lo scenario a mano. Io, dopo averlo osservato e aiutato per tanti anni, ho ripreso questa tradizione”.

Così agli inizi di dicembre iniziano i lavori (ora in casa Sigismondi, visto che Rosa ha sposato Evandro, ex comandante dei Vigili Urbani). “Deve essere pronto tutto per l’8 dicembre, come da tradizione. In questi anni -spiega la signora Peluzzo- ho aggiunto qualche pezzo, sempre comprato a Napoli, ma la maggior parte dei personaggi è di 90 anni fa”.

Una particolarità è che la statuetta di Gesù Bambino è realizzata interamente in cera. “E purtroppo si sta rovinando con il passare degli anni. E’ da sottolineare che è più grande di Maria e Giuseppe. Una scelta fatta da mio padre per dimostrare la grandezza di Gesù che viene al mondo”.

Il presepe resta nell’atrio dell’abitazione fino al 2 febbraio, “giorno della Candelora”. E sono in tanti gli amici e parenti che in questi giorni si recano ad ammirare questo presepe storico.

giuseperitucci@yahoo.it

Per chi avesse realizzato un presepe particolare e vuole vederlo pubblicato su Vastoweb può contattarci ai nostri indirizzi.

Più informazioni su