vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Danni alle marinerie, coinvolte anche le associazioni

Più informazioni su

PESCARA  – Le problematiche che affliggono le Marineria abruzzesi restano sempre di stretta attualità e anche l’assessore regionale alla Pesca, Mauro Febbo è costantemente al lavoro per cercare soluzioni che riescono a tamponare l’emergenza. Le criticità che gravano pesantemente sul settore, come ad esempio il caro gasolio e l’elevata imposizione fiscale, sono state ulteriormente aggravate, nel corso del mese di febbraio, dai numerosi danni causati dal maltempo che ha colpito pesantemente la nostra regione. Non bisogna dimenticare poi la difficile situazione che vivono gli operatori del porto di Pescara a causa del mancato dragaggio. 

“Per questo  – dichiara Febbo – dopo aver inviato una lettera al Ministro Catania per evidenziare l’esistenza delle circostanze idonee ad attivare lo stato di calamità a causa dei gravi eventi meteo marini che hanno colpito il settore della pesca, ho coinvolto direttamente anche le associazioni di categoria. In una missiva infatti è stato spiegato come l’attivazione del procedimento può avvenire sia su sollecitazione delle Regioni che su istanza delle associazioni stesse attraverso una comunicazione contenente la dettagliata descrizione dell’evento, l’indicazione della zona interessata, l’elenco delle imprese interessate.

A questo scopo abbiamo chiesto che ci venissero trasmesse con la massima urgenza tutte le informazioni necessarie, in modo da avere ulteriori elementi per proseguire con sollecitudine nell’iter. Il lavoro però non finisce qui – aggiunge Febbo – perché proseguono gli incontri con i rappresentanti degli altri enti per cercare di trovare ulteriori risorse finanziarie da utilizzare per interventi immediati. Inoltre è molto importante fare sinergia con le altre regioni, alle prese con le stesse problematiche, attraverso un costante confronto. A questo scopo, giovedì prossimo è in programma un incontro con la collega della Regione Marche, Sara Giannini”.

 

Più informazioni su