vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Rapina e aggressione in piazza Verdi, concessa la semilibertà

Più informazioni su

VASTO – Revocati i domiciliari, rimane solo l’obbligo di firma presso la polizia giudiziaria. Tornano in semilibertà Petrilia Silviu Viorel, 23enne, operaio e Albu Aurelian, 22enne, operaio, di origine rumena ma da tempo residenti a Vasto, accusati di rapina aggravata ai danni di un loro connazionale. Intanto, la vittima è stata ascoltata dai giudici.

In Tribunale ha raccontato la sua versione dei fatti e confermato di essere stato aggredito dai due suoi connazionali finiti sotto processo.

Ieri mattina ha testimoniato dinanzi al collegio giudicante B.V., 33enne operaio rumeno che ha denunciato Le due persone sostenendo di essere stato aggredito e derubato del portafogli contenente mille euro il 29 novembre scorso in piazza Verdi. La vicenda era stata resa pubblica il 30 novembre scorso dal capitano dei carabinieri di Vasto, Giuseppe Loschiavo: “Secondo il racconto del denunciante – ha affermato  l’ufficiale – mentre verso le sei era fermo alla fermata del bus vicino Piazza Verdi in attesa dell’autobus, veniva avvicinato da due giovani i quali, dopo averlo distratto, lo aggredivano, colpendolo alla testa con un bastone e, prima di fuggire a piedi, facendo perdere le loro tracce, si impossessavano del suo portafogli contenente un migliaio di euro circa. Alla vittima venivano fatte vedere alcune foto di soggetti sospetti, e tra queste il malcapitato riconosceva i due aggressori”.

Ieri il 33enne si è costituito parte civile. E’ stato interrogato prima dal pm, Enrica Medori, e poi dall’avvocato degli imputati, Raffaele Giacomucci. La parte lesa è rappresentata dall’avvocato Alessio Mucci. Si torna in aula il 19 giugno. I testimoni sono 7: 4 dell’accusa, 3 della difesa.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su