vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Videosorveglianza, Rifondazione dice no: "Troppo costoso"

Più informazioni su

VASTO – Dopo i dubbi di Psi e Pd, ora arriva un no secco al progetto di videosorveglianza del Comune di Vasto. E’ Rifondazione comunista a bocciare la rete di telecamere ideata per mettere sotto controllo la città 24 ore su 24. Il problema è sempre lo stesso: la cifra da spendere, 800mila euro che non ci sono nelle casse municipali e, dunque, sono da reperire contraendo un mutuo in banca.

“I recenti fatti di cronaca hanno fatto riemergere proposte ai fini della deterrenza dei reati auspicate da diversi soggetti politici. Molte di queste assolutamente da rigettare, tra le quali includiamo il sistema di videosorveglianza”, afferma il circolo Petrocelli del Prc.
“Riteniamo che quello della videosorveglianza ai fini della deterrenza sia un tema di assoluta importanza, anche in virtù della spesa che se affrontata dal Comune di Vasto peserebbe non di poco sulle già esigue casse comunali. Per questo il circolo cittadino di Rifondazione comunista ha ritenuto necessario approfondire l’argomento, elaborando infine una dettagliata e documentata relazione, che mette in evidenza i limiti oggettivi della videosorveglianza e gli insuperati ostacoli legislativi, di cui non si è finora tenuto conto”.

Redazione Vastoweb

Più informazioni su