vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tar accoglie il ricorso di Forte sulle regionali voti da ricontare

Più informazioni su

VASTO – A Giuseppe Forte sono stati irregolarmente annullati voti ottenuti alle elezioni regionali del 2008. Lo ha stabilito il Tribunale amministrativo regionale dell’Aquila, che ha disposto il riconteggio dei voti. 

I giudici del capoluogo “in accoglimento del ricorso elettorale da essi presentato nell’interesse del loro assistito Giuseppe Forte, risultato il primo dei non eletti nelle liste del Partito democratico con uno scarto di appena 33 voti rispetto a Franco Caramanico (oggi approdato nelle file di Sel), nelle elezioni regionali del dicembre 2008, ha disposto il riconteggio delle schede e dei voti. Una verifica, sia pure parziale, era già stata disposta in precedenza dai giudici amministrativi, in esito alla quale erano state riscontrate gravi irregolarità in diverse sezioni elettorali del Comune di Vasto ed in particolare la non corrispondenza tra il numero e quello delle schede scrutinate”, scrivono in una nota gli avvocati di Forte, Giuseppe Gileno e Vincenzo Mastrangelo. “Nonostante le gravi irregolarità riscontrate, per le quali era stata notiziata anche la competente autorità giudiziaria, per l’ipotesi di fatti penalmente rilevanti, connessi al difetto di corrispondenza tra il numero dei votanti e quello delle schede scrutinate, i giudici amministrativi, decidevano inopinatamente di respingere comunque il ricorso. La decisione veniva ritualmente impugnata dal loro assistito innanzi al Consiglio di Stato, che la annullava disponendo il rinvio della causa nuovamente al Tar Abruzzo. Ora lo stesso Tar, in diversa composizione, ha ritenuto di dover estendere la verifica anche alle altre sezioni per le quali erano state denunciate altrettante gravi violazioni per la erronea mancata attribuzione di numerosi voti di preferenza espressi dai cittadini vastesi in favore del loro assistito. I sottoscritti difensori sottolineano come la decisione assunta dai nuovi giudici sia particolarmente significativa perché rivelatrice della seria attendibilità delle gravi irregolarità denunciate dal loro assistito”.

 

 

 

 

 

 

Più informazioni su