vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Di Stefano, primo comizio: "Siamo la San Salvo migliore"

Più informazioni su

SAN SALVO – Il primo comizio in piazza della campagna elettorale 2012 è del “nuovo centrosinistra”. Sulla scia di entusiasmo delle primarie i quattro partiti della coalizione, San Salvo Democratica, Sel, IdV e Psi, scelgono di incontrare i cittadini in piazza Papa Giovanni XXIII, nonostante il freddo che non favorisce la partecipazione di massa.

Sul palco i segretari della quattro formazioni che domenica scorsa hanno dato vita alle primarie e i tre che si sono affrontati nella competizione, il vincitore Domenico Di Stefano, Antonio Cilli e Giovanni Mariotti.

Mariotti. “Senza armonia non c’è condivisione -esordisce l’esponente di Sel – e solo con la condivisione c’è partecipazione. Il vero valore della politica è stato offuscato e noi, presentandoci uniti, vogliamo ridare slancio alla partecipazione dei cittadini. Ecco perchè la nostra campagna dovrà essere all’insegna di armonia, condivisione e partecipazione”.

Clli. Ci tiene ad esprimere i suoi ringraziamenti Antonio Cilli, dopo gli 868 voti ricevuti alle primarie. “Per me, alla prima esperienza in assoluto, è straordinario ed entusiasmante. Un risultato che ci fa guardare con ottimismo al 6 e 7 maggio. Ora metteremo a disposizione della coalizione le nostre idee e le nostre forze”.

Di Stefano. Parte con i ringraziamenti di rito il candidato sindaco, per poi lanciare messaggi forti rivolti a cittadini e avversari politici. “Questo nuovo centrosinistra è stato mortificato dagli avversari, ma la grande partecipazione alle primarie ha smentito tutti. Questo centrosinistra sarà unito e vincente. Le nostre facce sono quelle che vedete su questo palco. Siamo tutti qui, nessuno si muove dietro le quinte. Qui c’è la San Salvo migliore che possa esserci per la città e i cittadini”.

Poi Domenico Di Stefano si rivolge in modo duro agli avversari politici, pur senza fare mai i nomi dei candidati a sindaco. “I commenti ironici sono commenti spaventati. A chi fa la tuttologa -dice riferendosi a Tiziana Magnacca – diciamo di risparmiarsi, perchè non ce n’è bisogno. Noi dobbiamo battere il centrodestra pechè noi e solo noi siamo il meglio per San Salvo”.

L’esponente di San Salvo Democratica sposta poi il tiro sul Pd, con cui la polemica non è ancora spenta. “La politica si fa per accogliere, ascoltare e rispondere. Nei confronti dei nostri avversari faremo polemica ma non offenderemo mai nessuno. Noi non escluderemo e non cacceremo mai nessuno”.

Lancia poi il suo slogan, che descrive San Salvo come “bella, lieta e coraggiosa. Ci aspetta una grande sfida e nessuno può disertarla”.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su