vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Del Prete (ApI): "L'anello unica opera della gestione Marra"

Più informazioni su

VASTO – Nicola Del Prete, capogruppo di Alleanza per l’Italia in Consiglio comunale è intervenuto in vista del dibattito sul bilancio di previsione 2012, facendo notare che è aumentata l’Iva nazionale, il Comune di Vasto ha già aumentano l’addizionale Irpef e, adesso, si appresta ad introdurre nel bilancio di previsione 2012 la nuova tassazione Imu, che sostituisce la vecchia Ici. Le imposte indirette colpiscono sempre le stesse persone: i cittadini. Tutto questo mentre il Governo sguinzaglia i funzionari dell’agenzia delle Entrate per fare cassa. “Si sono accorti che siamo in recessione? – chiede Del Prete – come deve fare un onesto contribuente a fare fronte a questi continui esborsi di denaro quando la disoccupazione aumenta, le famiglie non spendono più e le stesse imprese chiudono?”.

Poi il capogruppo di Alleanza per l’Italia tira in vallo l’assessore al Lavori Pubblici Marco Marra: “Si sta divertendo con il giocattolino della pavimentazione dell’anello di piazza Rossetti, l’unica opera pubblica che si ricorderà della sua gestione, ma si è accorto che il Comune non può più chiedere lacrime e sangue ai contribuenti? Dove pensa di tagliare le spese per evitare di introdurre nuove imposte indirette, specie nei servizi a domanda individuale o con la stessa Imu? Lo sa Marra che la spesa delle famiglie è in calo dello 0,7%, come il Pil? I contribuenti vastesi sono stanchi di sentirsi dire ‘non abbiamo un euro’, tanto da giustificare l’assoluto immobilismo di questa amministrazione comunale. E’ giunto il momento di un atto di coraggio: dal 2006 si parla di censire il patrimonio comunale: è stato fatto? Quanto ricava il Comune, ogni anno, dal suo patrimonio, dai suoi innumerevoli immobili, dai suoi terreni? Come può un’amministrazione comunale lasciare all’abbandono strutture di grade rilevanza come il Carlo Della Penna, il Genova Rulli, il mercato di Santa Chiara, tanto per citarne alcune”.

Secondo Del Prete sono questi i temi sui quali basare una nuova politica finanziaria. “Non vogliamo sentire di nuovi aumenti delle imposte o dell’aumento del costo dei servizi se prima non si ha un progetto finanziario strategico dei beni patrimoniali comunali e di come renderli produttivi. E’ questa la sfida che lanciamo a Marra e a Rifondazione Comunista, conclude il consigliere, altro che perimetrazione del centro storico di Vasto nell’ambito del Parco della Costa teatina o No alla videosorveglianza”.

Redazione Vastoweb

Più informazioni su