vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Verifica, il documento finale: stop alle industrie inquinanti

Più informazioni su

VASTO – In futuro niente più industrie inquinanti a Punta Penna. Non bisogna mettere a repentaglio la vicina riserva naturale di Punta Aderci. E’ scritto nel documento con cui i partiti del centrosinistra hanno chiuso la lunga verifica di maggioranza.

Il documento – A conclusione della verifica politico-amministrativa, richiesta da Giustizia Sociale, condivisa e sostenuta dalle altre forze politiche della coalizione, la maggioranza di centro-sinistra ha ribadito che la sola forza di governo possibile è quella uscita dalla chiara volontà dell’elettorato vastese.
Al termine dell’incontro, le forze politiche hanno ritrovato nuovo entusiasmo e spirito di gruppo per affrontare le numerose questioni che interessano la città.ì

La maggioranza dunque si è confrontata sui diversi argomenti che da tempo sono al centro del dibattito politico cittadino definendo quanto segue:

• Bilancio di previsione 2012: sono stati sciolti alcuni nodi legati alla sua stesura con l’impegno di portare all’attenzione dei consiglieri comunali il documento di previsione per la successiva approvazione;

• Fosso Marino: il 20 marzo sarà conclusa la gara d’appalto e, con l’approvazione del bilancio, verrà formulata la successiva assegnazione per l’inizio dei lavori. Con quest’atto il Comune adempie al proprio compito impegnandosi, nel contempo, a  sollecitare la SASI per la risoluzione di quanto di sua pertinenza;

• Parco Nazionale della Costa Teatina: la maggioranza di centro-sinistra si farà carico di convocare una conferenza immediata con tutte le forze politiche, con i parlamentari, i consiglieri regionali e provinciali, i sindaci per rilanciare il dibattito sulla realizzazione del Parco Nazionale della Costa Teatina; allo stesso modo si chiederà un incontro con la Provincia per la revisione del PTAP nella zona industriale di Vasto;

• Centrali a Biomasse e nuovi insediamenti industriali nella zona di Punta Penna: Le forze politiche del centro-sinistra

 richiamati  i documenti già approvati dal Consiglio Comunale di Vasto nella seduta del 10 gennaio 2012 e dalla Giunta Comunale il 13 dicembre 2011 e il 16 gennaio 2012;

 condivisa la decisone della Giunta comunale di presentare ricorso straordinario al Capo dello Stato contro l’autorizzazione amministrativa rilasciata dalla Regione Abruzzo;

 fiduciose nella pronuncia favorevole del Tar Abruzzo chiamato a decidere, il 22 Marzo p.v., sulla legittimità dell’autorizzazione amministrativa;

promuovono presso i Consiglieri Regionali, una azione politica finalizzata a chiedere al Consiglio Regionale, unico organo deputato alla sospensione dell’autorizzazione rilasciata, di sospendere il provvedimento adottato dalla Giunta Regionale.

La maggioranza, inoltre, ribadisce la propria contrarietà ad ogni progetto industriale che risulti incompatibile con la tutela ambientale della Riserva Regionale di Punta Aderci e pregiudizievole allo sviluppo turistico ed economico ad essa collegato.
Si impegna, infine, il Sindaco ad operare affinché nel prossimo Consiglio Comunale si approvi un deliberato condiviso anche dalle forze politiche di minoranza in modo da creare condizioni favorevoli presso il Consiglio Regionale d’Abruzzo al fine di sospendere ogni autorizzazione sulle centrali a biomasse nella zona industriale di Punta Penna;

• Le forze politiche di maggioranza hanno altresì dibattuto circa i temi amministrativi da tempo all’esame della Giunta e dei partiti, con particolare attenzione alla pianificazione urbanistica (Piano del Demanio Marittimo; Osservazioni al Piano Cervellati; Piano SIC; etc.) con l’impegno di tutti a ricercare in tempi brevi la massima convergenza necessaria all’approdo degli stessi in Consiglio Comunale. Particolare rilievo è stato da tutti conferito al Piano Commercio, con l’invito all’Assessore Mario Olivieri di portare all’attenzione delle forze politiche della coalizione la bozza del piano già predisposto dallo stesso.

 

Più informazioni su