vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

16 consiglieri comunali contro la chiusura dei corsi

Più informazioni su

VASTO – Evitare la definitiva chiusura dei corsi professionali degli Istituti San Gabriele e Don Bosco di Vasto. E’ con questo obiettivo che 15 consiglieri comunali hanno firmato l’ordine del giorno presentato da Andrea Bischia (Progetto per Vasto). Verrà discusso nella prossima seduta del Consiglio, quella in cui verranno trattate le questioni rimandate ieri e, con tutta probabilità, anche il bilancio di previsione.

Il 9 marzo scorso un gruppetto di genitori e ragazzi si è incatenato simbolicamente fuori dal municipio di Vasto per chiedere il sostegno delle istituzioni locali.

I 16 firmatari – Andrea Bischia (PpV), Guido Giangiacomo (Pdl), Luigi Marcello (Gs), Francesco Paolo D’Adamo (Rialzati Abruzzo-Pdl), Davide D’Alessandro (ApV), Luigi Masciulli (Gs), Corrado Sabatini (Idv), Nicola Del Prete (ApI), Massimiliano Montemurro (Udc), Massimo Desiati (PpV), Francesco Menna (Pd), Simone Lembo (Pd), Gabriele Barisano (Psi), Mario Della Porta (Vasto giovani-Pdl), Elio Baccalà (Idv), Domenico Molino (Pd).

Il documento – “Premesso che

da sempre e in ogni circostanza si evidenzia l’importanza di garantire un futuro ai giovani e che, con senso di responsabilità e dovere istituzionale, s’intende difendere e garantire il diritto allo studio degli stessi;

ravvisato

da parte della Regione Abruzzo un comportamento lesivo degli interessi della città operato escludendo dai finanziamenti per i Corsi Professionali gli Istituti del nostro Comune;

preso atto

che la Regione Abruzzo, attraverso un bando specifico, ha affidato fondi destinati ai Corsi Professionali ad altri centri della regione tranne ai due Istituti vastesi richiedenti;

considerato

il venir meno, di fatto, della garanzia al principio del diritto allo studio per i tanti giovani che ambivano partecipare a detti corsi, nonché l’evidenziarsi di un problema di natura sociale che tale esclusione comporta e che riguarda non solo i giovani di Vasto ma anche quelli del suo comprensorio;+

esprime

il suo forte disappunto per quanto accaduto;

ribadisce

quanto indispensabile sia, per il futuro dei giovani, avere la possibilità di istruirsi e formarsi professionalmente e, quindi, di essere indirizzati in un percorso di studio che li allontani da pericolose derive comportamentali;

impegna

il sindaco a promuovere azioni nei confronti della Regione Abruzzo affinché anche gli Istituti vastesi possano ottenere quanto richiesto al fine di evitare la chiusura definitiva dei corsi e così dare possibilità di Formazione professionale a tanti giovani in attesa”.

micheledannunzio@vastoweb.com
                                          

Più informazioni su