vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

No alle biomasse, Rifondazione: "Importante risultato"

Più informazioni su

VASTO – “Il gruppo consiliare del Prc-Federazione della sinistra esprime la sua soddisfazione per il raggiungimento dell’unanimità con il voto espresso, nella seduta del Consiglio comunale di ieri, in senso favorevole all’approvazione di entrambi i documenti predisposti da tutti i rappresentanti dei partiti politici facenti parte dell’amministrazione comunale”. Lo scrive il capogruppo di Rifondazione comunista, Paola Cianci, in un comunicato.

“È stato un importante risultato che, oltre a ribadire la contrarietà alle centrali a biomasse nella zona di Punta Penna ed evidenziare la volontà di tutelare la Riserva Regionale di Punta Aderci e il costituendo Parco Nazionale della Costa Teatina, pone le basi per un’azione politica atta a fornire alla Regione e alla Provincia un indirizzo chiaro e concreto di volontà di intervenire sulla pianificazione del territorio utilizzando gli strumenti che detti Enti hanno a disposizione ed indicati nel documento approvato.
Tale posizione condivisa, pur raggiunta in tempi diversi dai vari partiti, è veritiera nella misura in cui viene rivendicata senza fare alcuna pretestuosa polemica con dichiarazioni che possono inficiarne l’importanza di tale risultato trasformandola in sola opportunità politica.

Il Prc-Fds si è sempre contraddistinto per aver – fin dall’inizio – preso una posizione di contrarietà in merito alle centrali a biomasse a Punta Penna, presentando atti politici che hanno finalmente trovato l’approvazione dell’assise civica, confermata nei punti degli ordini del giorno deliberati.
Ora l’impegno è quello di dare concreta attuazione alle indicazioni fornite nella delibera consiliare, attraverso l’instaurazione di una forte sinergia con Regione e Provincia che hanno la competenza e – da ieri – la responsabilità di intervenire nella direzione indicata dal Comune di Vasto.
Sarà determinante l’intervento di tutti i rappresentanti politici provinciali e regionali ai quali, fin da oggi, chiediamo un grande sforzo per il bene del futuro di Vasto e dello sviluppo ecosostenibile del turismo di Punta Penna”.

Redazione Vastoweb

Più informazioni su