vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Podistica San Salvo alla conquista della Maratona di Roma

Più informazioni su

SAN SALVO – Tutte le strade portano a Roma….e così il pullman con gli atleti della Podistica San Salvo, partito sabato mattina dinanzi la pista di atletica di  Via Ripalta, è sbarcato all’Expo’ della 18° Maratona della Città di Roma presso il Palazzo dei Congressi all’Eur per il tradizionale ritiro dei pettorali.

La comitiva, guidata dal Presidente Michele Colamarino, indaffaratissimo con macchina fotografica e videocamera al seguito, e animata dal neo consigliere Evanio Di Vaira che ha tenuto alto il
morale della squadra, specie quello dei dieci esordienti in maratona, dopo una “frugale” cena nel caratteristico ristorante romano “L’Abruzzese” e il riposo notturno in “clausura”, si è presentata con 32 atleti al via dei Fori Imperiali, all’ombra del Colosseo, puntuale alle ore 9.00 di domenica mattina.

E’ stata una edizione da record, in quanto hanno tagliato il traguardo ben 12.688 atleti (record assoluto per una maratona italiana) provenienti da ogni parte del mondo e la Podistica San Salvo ha con successo contribuito all’impresa in quanto ha effettuato l’en plein con 32 arrivati su 32 partenti.

Così, insieme al folto gruppo degli atleti del Kenia e dell’Etiopia, che hanno sbaragliato il campo primeggiando con Luka Kanda (2h08’04’’) in campo maschile e con Hellen Kimutai (2h31’11’’) in quello femminile, al mitico Alex Zanardi che con 1h11’46’’ ha stabilito il nuovo record nella gara delle handbike, anche l’atleta della Podistica San Salvo Massimo Miri,  aggregatosi alla comitiva all’ultimo momento, con il prestigioso tempo di 2h47’29’’,  si è particolarmente distinto nella maratona capitolina classificandosi alla 75°posizione assoluta.

Hanno completato il quadro le prestazioni di Antonio Donatelli, che ha ottenuto con 2h57’39’’ il suo record personale e quella di Davide Criti, con un tempo appena superiore al muro delle 3 ore. Ha ritoccato il suo personale anche Gianfranco Mastrangelo in campo maschile, precedendo di qualche minuto un determinatissimo Tonino Lella, mentre in quello femminile dopo la bravissima Maria Brindisi, si è distinta Carmelina Taraborrelli che ha ritoccato il suo personale giungendo al
traguardo con l’inseparabile Mafalda Lucci.

Degne di nota le prestazioni degli esordienti in maratona, che hanno portato a casa per la prima volta la medaglia dedicata ai finisher raffigurante il Colosseo: Daniela Carissimo, Domenico Di Lisa, Giampaolo Colameo, Mario Pagliarone, Claudio De Filippis, Nicola Miri, Roger Fusilli, Evanio Di Vaira, Donato D’Alberto e Lorenzo Giorgi. Quest’ultimo ha vissuto una bella emozione intorno al 38° Km. nei pressi della Fontana di Trevi, allorquando è stato affiancato ed incitato da un particolare ed entusiasmante tifoso: il suo papà, il quale, senza preannunciargli nulla, lo ha voluto festeggiare ed acclamare nel bel mezzo della fatica, facendogli scendere, dopo tanto
sudore, anche qualche lacrima!!!

Anche alcuni ragazzi della scuola di atletica hanno vissuto l’emozione del fascino della capitale correndo la non competitiva di 5 Km. in pieno centro storico della città eterna. Soddisfazione da parte di tutto lo staff della Podistica San Salvo per l’eroica trasferta nella capitale, e del presidente Michele Colamarino per la maiuscola prestazione di tutta la squadra.

Il portavoce della Podistica San Salvo

 

Più informazioni su