vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Scuola di formazione politica Fo&Pa: Giorgia Meloni a Vasto

Più informazioni su

VASTO – La Scuola di Formazione Politica di Vasto Fo&Pa, ha presentato il quarto dei sette incontri in programma entro giungo. L’appuntamento è fissato per venerdì 30 marzo alle ore 17.00 presso la Sala Pinacoteca di Palazzo D’Avalos, dove ci sarà l’onorevole Giorgia Meloni che presenterà il suo libro Noi crediamo, Viaggio nella meglio gioventù d’Italia, in un evento organizzato anche con la collaborazione di Giovane Italia, di cui l’onorevole è presidente.

Nicola Salerni, coordinatore di Fo&Pa, ha fatto un punto della situazione su quelli che sono stati i tre incontri precedenti, che hanno avuto una forte partecipazione di pubblico. “Abbiamo toccato temi di grande attualità purtroppo, come la corruzione e la crisi dei partiti che hanno bisogno di un ricambio generazionale. Ci vuole un rinnovamento che deve partire dalla formazione e noi cerchiamo di dare questo contributo. Ci saranno altri due appuntamenti entro giugno, anche con delle visite alla Regione Abruzzo e al Parlamento. Non è detto però che non ci siano altri incontri, siamo aperti a tutte le proposte e collaborazioni che puntino a migliorare l’attuale situazione dei giovani di Vasto”.

Etelwardo Sigismondi, consigliere comunale Pdl, che da anni conosce Giorgia Meloni e che si è adoperato per portarla a Vasto, è intervenuto per parlare del libro e della persona: “Questo sarà un incontro utile per dare stimoli a questa politica arida e priva di valori. Il lavoro della Scuola di Formazione è apprezzabile perchè per fare politica è necessario avere una certa preparazione. Si arriva a fare politica dopo anni di sacrifici e la formazione è fondamentale. Questa è una nuova tappa perchè Giorgia Meloni è il punto di riferimento di una nuova classe dirigente del centrodestra. Una persona riuscita a crescere facendo un certo tipo di politica, cercando di cambiare il sistema, che ha dedicato la sua vita ad un’importante scommessa, quella del mondo giovanile, ed è riuscita a dimostrare che esiste un’altra Italia che è fatta anche di tanti aspetti positivi. Il libro – ha proseguito Sigismondi – si divide in due parti: una nella quale racconta la sua storia politica e la seconda nella quale sono raccontate 12 storie positive di personaggi della migliore gioventù italiana, per far capire che c’è un’altra Italia, sia umana che politica”.

Giuseppe Mancini

Più informazioni su