vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Semafori spenti, traffico in tilt nelle ore di punta

Più informazioni su

VASTO – La viabilità di Vasto non è cosa semplice. La città è cresciuta, le auto in circolazione sono aumentate ma le strade sono sempre quelle. E così, specie nelle ore di punta, all’apertura e alla chiusura delle scuole, che sono posizionate nel cuore della città, il traffico impazzisce.

Se poi i pochi semafori che ci sono non funzionano ecco che il problema si amplifica. E’ il caso dell’incrocio tra corso Europa e corso Mazzini. I semafori sono spenti da diverse settimane e, nei momenti di maggiore flusso di veicoli, i problemi non sono pochi.

Qui, in particolare, si concentra il traffico verso il quartiere San Paolo, con Liceo Scientifico e Istituto Mattei, e quello verso le scuole elementari Martella e la media Rossetti.

A tal riguardo ci scrive un nostro lettore, Michele Smargiassi: “Parlo da genitore e dichiaro di avere anche io difficoltà sia quando accompagno mia figlia in auto e anche quando la vado a riprendere a piedi, figuriamoci come si può trovare un bambino che frequenta le elementari che torna a casa da solo”. E’ solo una delle tante segnalazioni arrivate su questo incrocio.

In questo punto, però, anche con i semafori accesi, la situazione non è delle migliori, perchè lungo corso Mazzini si creano code che a volte partono fin da piazza Verdi. Ma, se non altro, la sicurezza dei pedoni è garantita. Quello che serve è un vero e proprio piano traffico. Magari con qualche scelta coraggiosa, come dei sensi unici strategici lungo le arterie principali della città. Da altre parti, con i sensi unici, hanno risolto molti problemi. Chissà che una strategia del genere non possa funzionare anche a Vasto.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su