vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Si rinnova la tradizione della Sacra Spina- Foto

Più informazioni su

VASTO – Si è rinnovata questa sera la tradizione festa della Sacra Spina. La concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo Bruno Forte ha visto una chiesa di Santa Maria gremita di fedeli. Come da tradizione, nella sua omelia, padre Bruno ha toccato i temi più importanti della vita del paese. “Abbiamo bisogno di politici che abbiano uno spessore morale ed etico, perchè senza un ritorno alle radici spirituali non usciremo dalla crisi”, ha detto monsignor Forte.

C’è stato spazio anche per la crisi economica che sta vivendo il mondo intero. “E’ una crisi fondata sulla grande menzogna – ha detto – quella di aver costruito i sogni su un castello di carta, quello dell’economia virtuale. Gli effetti peggiori li pagano ora i più deboli, i poveri, i giovani e quanti perdono il posto di lavoro. Per uscire dalla crisi abbiamo bisogno di giganti come lo furono De Gasperi, Schuman e Adenauer, i padri dell’Europa, che non a caso erano cristiani. Senza un ritorno alle radici spirituali, quelle che consentono di ascoltare i bisogni degli ultimi, non usciremo dalla crisi, abbiamo bisogno di politici che abbiano uno spessore morale ed etico. Quanto è stato desolante – ha aggiunto monsignor Forte – lo scenario politico degli ultimi anni, fatto di una litigiosità elevata a sistema”. Non si è fermato ai temi economici ma dato uno spunto anche sulla legge elettorale.”Speriamo che la riforma della legge elettorale ci dia la possibilità di esprimerci per davvero”.

Al termine della celebrazione eucaristica monsignor Forte ha portato la reliquia della Sacra Spina in processione per le vie della città. Una processione molto sentita e che ha visto la partecipazione di fedeli e di tutte le confraternite della città, oltre a rappresentanze venute da fuori Vasto. Emozionante come sempre il canto dell’Ave Spina, accompagnato dai rintocchi delle campane delle chiede del centro storico.

Redazione Vastoweb

Foto di Eugenia Lombardi

Più informazioni su