vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Piazza Rossetti diventerà area archeologica – Foto

Più informazioni su

VASTO – “Questi scavi dimostrano che il pavimento dell’arena si trovava a 2 metri e mezzo di profondità rispetto all’attuale piano calpestabile di piazza Rossetti”, spiega Andrea Staffa, archeologo della Soprintendenza ai beni archeologici d’Abruzzo.

Stamani nuovo sopralluogo insieme al sindaco, Luciano Lapenna, ai tecnici comunali Gaetano Raspa e Luca Giammichele e Antonio Sigismondi, contitolare dell’impresa Giuseppe Cirulli di Schiavi d’Abruzzo, che sta eseguendo i lavori di pavimentazione dell’anello esterno della centralissima piazza Rossetti.

“Abbiamo fatto scavare fino a circa 2 metri di profondità ed ecco un ritrovamento di straordinaria importanza: questo è un muro dell’antico anfiteatro romano” del primo secolo dopo Cristo. “Ora, insieme ai tecnici del Comune, documenteremo tutto e decideremo la soluzione da adottare”.

L’idea è quella di non coprire le testimonianze della storia millenaria di Vasto. Di lasciarle, invece, a vista. Due i problemi da valutare. Se i ritrovamenti rimangono scoperti, c’è il rischio che cartacce e rifiuti di ogni genere vengano gettati nell’area archeologica. Se, invece, si protegge tutto con una lastra di vetro antisfondamento, una sorta di vetrina davanti alla quale si potranno fermare passanti e turisti, allora il rischio è che si formi uno strato di condensa: gocce d’acqua che potrebbero opacizzare la vetrata.

Intanto gli scavi proseguono: “Arriveremo a due metri e mezzo, fino alla pavimentazione dell’anfiteatro romano”, annuncia Staffa.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su