vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Sabato per noi sarà la sfida decisiva per conquistare la permanenza in serie A"

Più informazioni su

VASTO – Vigilia di campionato per la Tenute Zinni Casalbordino “Il Sole”, squadra che milita nel campionato di serie A2 di tennistavolo. L’obiettivo della società casalese è quello di garantirsi la permanenza in serie A e per questo la sfida di sabato alle 18.30, presso la palestra del Commerciale di Casalbordino, contro il Porto Santo Stefano, diventa quanto mai decisiva. Sarebbe un risultato straordinario, quello di restare per il secondo anno consecutivo nella serie nazionale e per questo c’è l’appello di Alessandro Santoro, anima della società, affinchè tanto pubblico sia presente sabato sera.

“Ci giochiamo molto in questa sfida –spiega Santoro- e per noi sarebbe straordinario poter restare in serie A. Di sacrifici ne facciamo tanti, anche perché di sponsor non se ne trovano. Noi siamo tutti lavoratori, quindi ci alleniamo sempre la sera tardi, ma abbiamo davvero tanta passione per il tennistavolo che non ci pesa. Anche perché le soddisfazioni poi arrivano, come la partecipazione, la prima volta per una squadra abruzzese, alla Intercup (come la coppa Uefa nel calcio). Siamo arrivati tra le prime 32 d’Europa e siamo usciti dopo aver perso 4-3”. Nella squadra di Casalbordino, oltre a Santoro, ci sono Marco De Tullio, numero 40 in Italia e il pechinese Li Weimin, un passato da campione, in cui è stato anche numero 3 al mondo, e oggi punta di diamante della formazione che conta anche su Franco Spagnoli, Natalino Ranalli, Feliciano Zinni e Andrea Di Santo.

“Il movimento del ping pong a Casalbordino è fatto anche di tanti adulti che vengono ad allenarsi e giocare per pura passione. Non abbiamo un vero e proprio settore giovanile, perché gli orari che siamo costretti a fare non permetterebbero l’allenamento dei ragazzi”. Ed ecco che su questo campo arriva la collaborazione con la Polisportiva San Gabriele.

“Noi siamo ripartiti molto bene quest’anno –spiega il presidente fratel Michele Ciaffi-, con un bel gruppo di giovanissimi che si appassionano ogni giorno di più alla disciplina. La collaborazione con Casalbordino, vista la loro esperienza in campo nazionale e internazionale, potrà essere molto proficua per la crescita dei ragazzi. Vogliamo dare vita ad un progetto serio e duraturo”.

E’ sulla stessa lunghezza d’onda Santoro. “Noi tutti abbiamo iniziato a giocare tanti anni fa grazie a fratel Michele, che era ed è un riferimento importante per il ping pong. Vogliamo collaborare, per poter ridare nuova linfa a questo sport attraverso i giovani. Per ora c’è un ragazzo, Arcangel Giammarino, che viene ad allenarsi con noi, ma è chiaro che serve un settore giovanile strutturato, proprio come stanno facendo a Vasto”.

Insomma, dopo anni di appannamento il tennistavolo riprende vigore sul territorio, grazie al lavoro con i giovani della San Gabriele e i successi del Casalbordino. “Speriamo di poter restare in serie A –conclude Santoro-. Per questo invito davvero tutti gli appassionati e non a venire sabato sera a fare il tifo per noi”.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su