vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sequestro a Montevecchio, difesa: "E' tutto regolare"

Più informazioni su

VASTO – “In qualità di difensori dell’ingegner Giulio Paglione riteniamo di poter dimostrare la legittimità del permesso edificatorio”. Lo affermano gli avvocati Arnaldo Tascione e Giovanni Cerella, legali della proprietà del Residence Plaza, fabbricato da 42 appartamenti in costruzione su cui è scattato il sequestro a Montevecchio, la collina che sovrasta Vasto Marina.

La difesa parla di “residence turistico” per spiegare la realizzazione degli edifici in zona classificata come D8, cioè turistica, dal Piano regolatore.

Una classificazione alla base del provvedimento giudiziario richiesto dalla Procura e formalizzato dal Gip, Anna Rosa Capuozzo. Le indagini, condotte dalla sezione di polizia giudiziaria dei carabinieri, dai finanzieri della Compagnia di Vasto e dai militari della guardia costiera, sono coordinate dal procuratore capo Francesco Prete, che ipotizza “una lottizzazione abusiva  e un intervento edilizio illegittimo, poiché consistente nella costruzione di villette ad uso di civile abitazione in una zona a vocazione turistica”.

Secondo gli avvocati di Paglione, “il permesso edificatorio” è stato “assentito”, cioè ha ricevuto il via libera, “sia dall’attuale Giunta Lapenna che dalla vecchia Giunta Pietrocola”.

Nell’ambito di un altro filone dell’inchiesta, la magistratura vastese ha posto sotto sequestro anche di 5 villette in località Canale, lungo uno dei tratti più suggestivi della riviera. Gli investigatori non si sbilanciano. Non vanno oltre le parole utilizzate ieri dal procuratore nel comunicato stampa con cui ha ufficializzato il provvedimento. Massimo riserbo anche sul numero degli indagati. In tutto, sarebbero 9. “Invito la magistratura ad andare avanti su questa strada”, commenta Riccardo Alinovi, responsabile dell’associazione Codici. “Esaminare le carte sarà importantissimo ed eviterà il rischio di tentativi di insabbiamento”.

micheledannunzio@vastoweb.com

 

Più informazioni su