vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Dal 4 al 6 maggio a Vasto il 26° raduno nazionale degli Autieri

Più informazioni su

VASTO – Sarà Vasto ad ospitare il 26° raduno nazionale dell’Associazione Nazionale Autieri d’Italia. Dal 4 al 6 maggio la città riceverà migliaia di persone, tra associati e familiari. Un appuntamento molto importante, dato che per la prima volta l’Anai sceglie una città del sud-Italia per il suo appuntamento annuale.

A presentare l’iniziativa sono stati il generale Vincenzo De Luca e il generale Roberto Boschi, insieme al sindaco di Vasto Lapenna e molti amministratori comunali.
De Luca ha ripercoso i tratti salienti della storia del corpo militare degli autieri. “La nascita del corpo risale  al 1903, anche se il settore dei trasporti era presente già dal Risorgimento. Nello scegliere di venire a Vasto per il nostro raduno nazionale abbiamo ritenuto giusto far conoscere ai nostri associati, che per la maggior parte risiedono al nord, delle zone così belle e ospitali”. In questi mesi di preparazione sono stati impegnati nel comitato il tenente Mastrangelo e il colonnello D’Amario, avieri in pensione del luogo.

“I primi gruppi arriveranno a Vasto il 3 maggio –ha spiegato De Luca-. Il 4 vi sarà una esercitazione di protezione civile, dato che gli autieri, insieme ad alpini e carabinieri, ne fanno parte. Verranno coinvolti i gruppi locali di protezione civile e i volontari della Croce Rossa. Avremo anche esponenti della protezione civile nazionale. Sabato 5, dopo il solenne alzabandiera verrà reso omaggio ai caduti presso il monumento di piazza Caprioli. Poi vi sarà una santa messa e ci sarà lo schieramento dei veicoli storici, seguito da un concerto di bande nel cortile di Palazzo d’Avalos”.

Domenica sarà Vasto Marina ad essere animata dagli autieri. Il raduno sarà nel piazzale tra lungomare Duca degli Abruzzi e lungomare Cordella. Poi vi sarà la sfilata dei radunisti e dei mezzi, tra cui 40 mezzi storici. “Saranno presenti anche personalità importanti del mondo militare e civile- spiega il generale De Luca”.

Nei prossimi giorni in città verranno affissi i manifesti con il programma completo. L’auspicio è che la città possa accogliere al meglio tutti questi ospiti. “Stiamo lavorando da un anno a questo appuntamento- ha commentato il sindaco Lapenna-. Per noi saranno giorni molto importanti, sia per il prestigio del raduno che per le tante persone che visiteranno, magari per la prima volta la città”.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su