vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Fosso Marino, la Sasi sta lavorando. Il Comune no"

Più informazioni su

VASTO – I lavori con cui il Comune vuole convogliare le acque bianche di Vasto Marina, evitando scarichi a mare tra la zona del Monumento alla Bagnante e Fosso Marino non sono ancora iniziati. L’Osservatorio per Fosso Marino lancia l’allarme: “La probabilità, se dovessero iniziare, di ritrovarsi con ruspe, materiali di grande ingombro e tabelle di lavori in corso ad impedire l’accesso alla spiaggia centrale ed agli stabilimenti balneari è oramai quasi certezza. L’Osservatorio”, composto da rappresentanti di Progetto per Vasto, Fli, Mpa e alcuni operatori turistici e professionisti, “ha già espresso tutti i suoi dubbi in ordine al fatto che le opere commissionate dall’amministrazione comunale possano realmente dimostrarsi utili alla soluzione del problema del travasamento di liquami fognari di Fosso Marino e pertanto suggeriamo una seria riflessione sul dar loro inizio. E’ l’ultimazione dell’intervento della Sasi, infatti, a dare tranquillità agli operatori, ai cittadini e turisti circa il buon esito di una stagione turistica ormai alle porte”.

Un sopralluogo è stato compiuto dall’osservatorio per capire a che punto si trovino gli interventi della società che gestisce reti idriche e fognanti in 92 comuni su 104 della provincia di Chieti. La Sasi sta costruendo una nuova vasca di raccolta in cui, in caso di troppo pieno, confluiranno i liquami, evitando che si riversino dentro Fosso Marino e, di conseguenza, nel mare antistante la spiaggia di Vasto Marina. L’obiettivo è evitare una seconda estate di emergenza: nel 2011, infatti, due tratti di spiaggia erano stati interdetti alla balneazione in due periodi diversi, a luglio e a Ferragosto. “I lavori stanno procedendo con solerzia ed inoltre i tecnici stanno riadattando all’uso anche una vecchia vasca adiacente, da tempo inutilizzata”, spiega in un comunicato l’osservatorio, che conferma come “sarà impossibile dare inizio, prima dell’inizio della stagione estiva, al raddoppio della linea fognaria, quella di 3 km ed 800 metri che dovrebbe unire la seconda vasca al depuratore posto a sud di Vasto Marina. Riteniamo comunque importanti l’ultimazione dei lavori in corso relativi alla seconda vasca ed alla ripulitura e manutenzione delle condutture al fine di scongiurare una nuova emergenza ed apprezziamo la decisione della Sasi di intervenire, così modificando l’iniziale indisponibilità. Resta da sapere se si ritengono sufficienti le linee fognarie interne all’abitato di Vasto Marina, quelle che raccolgono gli scarichi di tutti i suoi abitanti durante la stagione estiva e che potrebbero essere stati intasati dagli scarichi impropri denunciati quale ulteriore concausa dell’emergenza, infatti non si hanno notizie relative alle indagini sugli allacci abusivi e non autorizzati di acque bianche e di quelle fognarie.

Circa, invece, i lavori di cui al bando dell’amministrazione comunale l’Assessore Sputore, il 10 Aprile scorso, aveva dichiarato: Credo che già dalla prossima settimana procederemo alla consegna del cantiere, una volta terminate le procedure legate all’impiego delle poste di bilancio. Ritenemmo azzardata questa previsione ma, soprattutto, evidenziammo come i tempi di realizzazione (inizialmente 120 gg, poi 90 gg e poi ancora i 30 gg enunciati dall’impresa provvisoriamente aggiudicataria), non avrebbero consentito la loro ultimazione prima dell’inizio della stagione balneare”. Per questo, “suggeriamo una seria riflessione sul dar loro inizio. E’ l’ultimazione dell’intervento della Sasi, infatti, a dare tranquillità agli operatori, ai cittadini e turisti circa il buon esito di una stagione turistica ormai alle porte”.

Giuseppe Mancini

Più informazioni su