vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Punta Penna, è iniziata la costruzione del cementificio – Foto

Più informazioni su

VASTO – Vastocem. C’è scritto sul cartello che campeggia sul capannone in costruzione. Il cementificio di Punta Penna è già in costruzione. Il cartello affisso all’ingresso del cantiere è in parte scolorito, ma si legge la data d’inizio dei lavori: 29 marzo 2012.

“Dall’altra parte della strada c’è l’ingresso della riserva naturale di Punta Aderci”, fa notare Michele Celenza, coordinatore del Comitato cittadino per la tutela del territorio, che ha presentato insieme al Wwf le osservazioni, cioè i motivi per i quali gli ambientalisti non vogliono il cementificio: “Non è vero che non è inquinante. Produce polvere e livelli elevati di rumore”. 

“Ma Vastocem non è mia”, precisa Cesare Puccioni, titolare dell’omonima azienda di Punta Penna e presidente nazionale di Federchimica.

Convocata dalla Provincia di Chieti, ieri si è riunita per la prima volta la conferenza dei servizi che deve decidere se dare il via libera all’impianto per la produzione di leganti idraulici per l’edilizia. Un’azienda che triturerà il klinker e imbusterà il cemento. Seconde lavorazioni: così le hanno definite i rappresentanti della società nella seduta di ieri.

Il Comune ha sollevato una serie di dubbi: “Abbiamo ricordato – afferma Anna Suriani, assessore all’Ambiente – che esiste una delibera di Consiglio comunale che ci impone di fare massima attenzione a quella zona, ma anche sottolineato che sono necessari il parere del comitato di gestione della riserva di Punta Aderci”, visto che l’impianto è in costruzione nella fascia di protezione del parco naturale, “e la Vinca, valutazione d’incidenza ambientale. Inoltre, siamo in attesa dei risultati del monitoraggio dell’aria compiuto attraverso una centralina mobile dall’Arta”, agenzia regionale di tutela dell’ambiente. “Non dimentichiamo a Punta Penna che dei lavoratori nel recente passato hanno accusato disturbi, ragion per cui vogliamo capire quali siano le cause di questi problemi di salute”.

Alla conferenza non erano presenti rappresentanti dell’Arta. La seduta è stata, quindi, aggiornata a data da destinarsi. Sarà la Provincia a riconvocarla.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su