vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Mia moglie ha sentito un scoppiettio, un'auto a fuoco"

Più informazioni su

VASTO – “Nella fretta di scappare, i malintenzionati hanno lasciato sul posto un casco da motociclista”. La testimonianza è di Stefano Moretti, il residente di via Sant’Onofrio che stanotte ha lanciato l’allarme non appena si è accorto che un’auto stava andando a fuoco sotto casa.

“Intorno alle 2 mia moglie, che prima di allattare il bambino si era recata in balcone per fumare una sigaretta, rientrata in cucina, dopo pochi minuti, sentiva dei rumori simili a piccoli scoppi provenire dal parcheggio antistante la nostra abitazione”, racconta Moretti. “Improvvisamente correva in camera da letto e mi svegliava di soprassalto dicendomi che un’autovettura stava prendendo fuoco. Immediatamente mi affacciavo al balcone e notavo la Peugeot cabriolet di colore grigio che stava lentamente e ribadisco molto lentamente prendendo fuoco nella parte anteriore sinistra.Le fiamme prendevano vita anche nella parte posteriore in corrispondenza dei fanali”.

Se si fosse propagato, il rogo avrebbe potuto minacciare “le abitazioni poste di fronte che
distano da dove era parcheggiata l’autovettura appena cinque metri. Provvedevo immediatamente ad avvisare polizia, carabinieri e vigili del fuoco. Immediatamente sul posto arrivava un’autopompa dei Vigili del Fuoco, una volante del Commissariato e due gazzelle dei Carabinieri. I malintenzionati nella fretta di darsi alla fuga lasciavano sul posto un casco da motociclista”.

Redazione Vastoweb

 

Più informazioni su