vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Lo storico: "Scaroni ha detto cose inaccettabili per Vasto"

Più informazioni su

VASTO – “Ero presente a Palazzo D’Avalos quando Scaroni ha pronunciato quelle frasi sull’immigrazione e sono rimasto scandalizzato”. Lo storico Costantino Felice boccia senza possibilità d’appello il presidente dell’Eni ed ex numero uno della Pilkington, che domenica ha ricevuto a Vasto il Premio Silvio Petroro, il più importante della Festa del ritorno.

La frase di Scaroni – Questa la frase incriminata: “Emigrare non è mica male. Sono un vicentino, ma non non mai lavorato a Vicenza. Mi vedete abbacchiato, triste? Ho visto tanti vastesi in tutte le parti del mondo ed erano felici”.

La polemica – Per Costantino Felice, quelle di Scaroni sono parole inaccettabili: “Intanto – precisa il professore – bisogna distinguere il tipo di emigrazione cui si riferisce. In Abruzzo e nel Vastese abbiamo esportato cervelli e importanto manodopera dequalificata e a basso costo. Nella bilancia dei pagamenti, il saldo è fortemente negativo.

Inoltre, storicamente la nostra terra ha fatto una scelta diversa: essere regione verde d’Europa. Scaroni, invece, assicura che il petrolio durerà altri 100 anni e il metano altri 2 secoli. Rimango allibito. Questa mentalità contrasta con la scelta giusta di essere regione verde d’Europa. Se da queste parti arrivassero le raffinerie, sarebbe la fine dell’Abruzzo, del Mezzogiorno d’Italia e, probabilmente, anche del Mediterraneo”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su