vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Andrea Iannone solo nono sul traguardo di Indianapolis

Più informazioni su

INDIANAPOLIS (Usa) – E’ un campionato di Moto 2 che, gara dopo gara, si sta lasciando conquistare dalla dominazione spagnola. Marc Marquez ha vinto oggi sul circuito statunitense. Ora, a meno di completi stravolgimenti della situazione, il favorito per la vittoria finale è indubbiamente lui, con gli altri che potranno giocarsi gli altri posti della classifica.

Eppure a partire forte nel Gp americano era stato Andrea Iannone che, scattato dalla terza casella in griglia, si era portato al comando della gara. Una situazione che è durata poco e che poi ha visto scivolare il pilota vastese fino al nono posto finale. Dalla Speed Master spiegano questo calo di prestazioni con un problema di aderennza della gomma anteriore.

Così sono altri a fare gara di testa, con Marquez che presto va in fuga, seguito da Espargaro e Simon, che conqusitano gli altri gradini del podio americano. Marquez è sempre più leader del mondiale, con Espargaro che stacca Iannone lasciandolo al terzo posto.

“L’inizio della gara è andato bene, stavo lottando con il gruppo di testa- ha commentato Iannone a fine gara-. Verso metà gara, però, qualcosa è andato storto e non avevo più un buon feeling con l’anteriore. Ho perso alcune posizioni, ma ho fatto il possibile per guadagnare dei punti importanti per la classifica. Abbiamo lavorato bene durante questo weekend e ci tengo a ringraziare la squadra. Ora andiamo a Brno e lì faremo il possibile per guadagnare un buon risultato”.

Servirà risolvere quei piccoli problemi tecnici che fino ad oggi hanno condizionato pesantamente la stagione di Iannone, per cercare di mantenere il contatto con i primi due della classe.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su