vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

A Vasto da domani la convention dei Meridionalisti italiani

Più informazioni su

VASTO – I giorni 31 agosto, 1 e 2 settembre, nella suggestiva cornice del Palazzo D’Avalos di Vasto, si terrà la Prima festa dei Meridionalisti Italiani dal titolo “Soffia un vento di cambiamento dal Su dell’Italia”. Per la prima volta le varie anime del neomeridionalismo si incontreranno a Vasto per mettere a fuoco l’azione Nazionale che intendono porre in campo sin dalle prossime elezioni regionali in Sicilia per poi muovere verso il parlamento romano. Un momento di dibattito ma anche di riflessione sul ruolo che il mezzogiorno d’Italia può esercitare per la rinascita nazionale. Non quindi un meridionalismo separatista, tutt’altro, un meridionalismo che riscopre il suo ruolo quale motore della nazione tutta. In quest’epoca di revisionismo risorgimentale, i meridionalisti non si riuniscono per invocare secessioni o la politica prebendista che ha caratterizzato fortemente la questione meridionale ma il SUD vuole porsi come soluzione.

Oltre al Presidente nazionale Beppe De Santis diversi e vari saranno gli interventi che  riempiranno il programma; il più atteso è sicuramente quello dello scrittore giornalista Pino Aprile reduce dai successi letterari di “Terroni” e “Giù al sud”, già strenuo difensore della causa meridionalista, che al termine del suo intervento si sottoporrà ad un pubblico dibattito. Via web interverrà anche il noto economista americano Warren Mosler, cognome legato anche alla nota casa automobilistica di cui è il proprietario. Nell’occasione presenterà anche la versione italiana del suo successo letterario “Le sette innocenti frodi capitali della politica economica” edito in Italia dalle “Edizioni Arianna! del Prof. Pietro Attinasi anch’esso presente alla manifestazione.

Mosler è anche gestore di “Hedge found” ed è esponente di spicco della teoria monetaria moderna (M.M.T.) che nel ricco programma della manifestazione troverà anche possibilità di approfondimento attraverso l’intervento di Daniele Basciu esponente italiano di tale corrente e facente capo all’organizzazione “Democrazia MMT”, che si occupa di divulgare e promuovere in Italia i concetti espressi in questa concezione monetaria che negli Stati Uniti e non solo raccoglie intorno a se moltissime importanti menti economiche e professori delle più prestigiose università americane.

Un programma intenso e denso anche di momenti di spettacolo ed intrattenimento legati alla proiezione di venerdì sera del film censurato di P. Squitieri “Li chiamarono … Briganti” ritirato dopo solo un giorno di proiezione nelle sale cinematografiche ed il concerto del sabato sera dell’artista “Mimmo Cavallo” che presenterà al pubblico presente vecchi successi del suo repertorio ed il suo nuovo album ispirato al successo editoriale “Terroni” di Pino Aprile, la cui “maintrack”, “Quando saremo fratelli uniti”, è proprio l’inno dei meridionalisti Italiani ed il titolo di questo ultimo lavoro.

Redazione Vastoweb

Più informazioni su