vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

D'Amico all'attacco: sul maltempo paghiamo colpevoli ritardi

Più informazioni su

CHIETI. “Giungono segnalazioni di numerose strade provinciali interessate a frane, smottamenti e permanenti pericoli per i veicoli transitanti. Sicuramente la copiosità delle piogge di questi giorni riveste un aspetto eccezionale in termini di quantità e forza insistente di acqua caduta ma i numerosi danni ed allagamenti, in gran parte, sono la naturale conseguenza dell’incuria ed abbandono che da troppo tempo il territorio sta patendo.

E’ vero che alla forza delle naturali intemperie l’uomo può fare poco ma prevenire per attutirne i danni qualcosa si può e si deve fare. Da tempo abbiamo proposto all’amministrazione un iniziativa da porre in essere con la regione Abruzzo, le organizzazione professionali agricole, cooperative, frantoi e cantine sociali tendente ad utilizzare il personale tecnico ex Arssa che possa divulgare i contenuti delle norme contenute nella cosiddetta condizionalità i cui obblighi sono propedeutici al godimento dei contributi legati alla Politica Agraria Comunitaria (Pac).

Talune di queste norme sono legate alla regimazione delle acque piovane, alla pulitura e mantenimento dei fossi di scolo, al mantenimento di manti erbosi a ridosso di questi ed altro ancora. La divulgazione prima e l’applicazione poi, in un corale gioco di squadra tra istituzione, organismi di rappresentanza e d’interesse, potrebbe portare ad una salutare manutenzione del territorio più che mai necessario sia alla luce degli eventi che stanno accadendo che della sempre meno disponibilità di risorse finanziarie.

Nella discussione degli emendamenti all’ultimo piano triennale delle opere pubbliche, lo scorso 29 Agosto, per l’ennesima volta la maggioranza di centro – destra a guida udc ha ritenuto di bocciare un emendamento allo scopo. Lo hanno ancora fatto per puro pregiudizio ideologico rifuggendo da un attenta valutazione di merito. E’ forse il caso che loro rivedano questa reiterata decisione di dire sempre NO a prescindere? Meglio tardi che mai così al territorio ed ai cittadini gioverebbe”. 

Camillo D’Amico, capogruppo Pd alla provincia di Chieti

Più informazioni su