vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il Movimento Cinque Stelle torna su Di Fonzo, "In Abruzzo vinca il cambiamento"

Più informazioni su

SAN SALVO. Il Movimento Cinque Stelle sempre più anti-sistema.

Dalla componente di San Salvo un duro monito sul cambiamento.

“Vorremo porre in evidenza come complice forse la calda estate, ancora una volta, il grido di allarme pronunciato da importanti protagonisti della POLITICA Abruzzese, sia stato puntualmente ignorato, così come lo erano stati gli articoli precedenti a questo, del MOVIMENTO 5 STELLE, quando si poneva in evidenza, che era suonata la campanella d’allarme della necessità perentoria di un drastico e rapido CAMBIAMENTO, nei modi e nei personaggi interpreti della politica locale e non. Vorremo ricordare infatti, che il nostro articolo non fu pubblicato da sansalvomare, perchè Ods rispondeva in data 27 giugno 2012: “Ho preferito non pubblicare, perché l’on. Mariotti, la sua storia e ciò che ha rappresentato in questa città non meritano simili attacchi. O meglio, Lei è libero di scrivergli contro ciò che vuole (a pena di querele e polemiche), ma io sono altrettanto libero di non prestare il destro quando ritengo superato il limite”.

Pertanto ci chiediamo: in questa profonda analisi del Prof. Di Fonzo, qual’è il “limite che è stato superato”, per non meritare ne un dibattito, ne considerazioni appropriate in merito alla profonda crisi che ha investito il valore della Politica e dei propri amministratori?

Noi pensiamo che il comunicato del prof Di Fonzo, offra uno spaccato importante non solo in merito alle urgenti azioni da porre in atto perchè si avvii una nuova fase della Politica, il cui indice di gradimento ormai, è ridotto a percentuali ad una sola cifra, ma da persona colta ponga in evidenza il ventennio di RITARDO sino ad oggi conseguito, complice anche il modus operandi dei “politici” abruzzesi.

Considerando,un arco temporale di “20 anni”, possiamo perciò sostenere che gli stessi vent’anni di ritardo, siano stati accumulati come risultanza di un certo modo di fare politica sul nostro territorio?

Quindi al caro Ods, quando abbiamo messo in evidenza che l’odierna crisi economica-sociale-politica del nostro territorio È SOLO riconducibile a chi ha amministrato politica negli ultimi vent’anni, la tua risposta sul filo del luogo comune: “la sua storia e ciò che ha rappresentato in questa città”, è talmente vera, che proprio per questa ragione ne è totalmente, insieme ad altri, RESPONSABILE.

Questo ulteriore comunicato, non è assolutamente il becero tentativo di spicciola polemica, ma semmai, il tentativo di porre in evidenza come la necessità di CAMBIAMENTO VERO sia un sentimento trasversale, che parte come in questo caso da sinistra fino ad interessare tutti coloro che hanno a cuore le sorti di una società, in forte ritardo culturale-sociale-industriale.

La Voglia di cambiamento dovrebbe interessare tutte le forme di espressione, perchè oramai è suonata la campanella d’allarme anche per un certo modo di fare giornalismo di “vespaniana” memoria, che offusca le menti distraendo il popolo dall’essere veramente critico”.

V/Red 

Più informazioni su