vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Accessi al mare negati dalla statale 16, spunta l'iniziativa di Progetto Vasto

Più informazioni su

VASTO. Il Gruppo consiliare di “Progetto per Vasto” ha provveduto a presentare un’interrogazione al Sindaco di Vasto in riferimento alla questione degli “accessi al mare” dalla Statale 16 Adriatica verso la costa.
L’atto consiliare si è reso necessario nella considerazione del fatto che questi varchi appaiono sempre più limitati, nel numero e negli spazi.  Essi rappresentano, da sempre, un caratteristico passaggio per chi, turista, residente o operatore della piccola pesca volesse raggiungere a piedi tratti della costa vastese. Ormai da tempo, però, in modo costante, gli ultimi accessi rimasti sono divenuti impervi e pericolosi, situazione che arreca forte disagio a chiunque volesse utilizzarli.

A causa di iniziative private di vario genere, si è assistito alla chiusura di varchi da sempre esistenti e da sempre utilizzati. Inoltre, all’impervietà dei passaggi, si aggiunge il degrado dovuto all’indecorosa presenza di rifiuti abbandonati e difficilmente rimovibili proprio a causa della inaccessibilità dei luoghi.

Sono numerose, poi, le costruzioni abitative a ridosso della linea di costa e la loro insistenza sul territorio ha causato, di fatto, la privatizzazione del “accessi al mare” prima da chiunque utilizzati.

I Consiglieri del Gruppo “Progetto per Vasto” Massimo Desiati ed Andrea Bischia, con l’interrogazione presentata, intendono sapere dal Sindaco:

1) se, presso gli Uffici comunali, esiste una mappa degli accessi dalla Statale 16 Adriatica verso la costa vastese;

2) se non ritenga doversi eseguire la manutenzione di quelli ancora esistenti, almeno con lo sfalcio dei rovi e dell’erba e la pulizia dei luoghi, assicurandone così l’individuazione e l’agevole utilizzo;

3) se, dopo doverosa ricognizione, non ritenga dover intervenire per riaprire gli “accessi al mare” non ancora definitivamente compromessi, ancora utilizzabili e che rappresentano peculiare caratteristica della nostra costa.

Più informazioni su