vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sì alla convenzione per rifare il Biondi, ma niente aumento Imu

Più informazioni su

LANCIANO. Dai Verdi: “Siamo una forza di governo ed è per questo che abbiamo detto sì alla convenzione tra Virtus Lanciano e comune di Lanciano per la ristrutturazione dello stadio Biondi. Ma ad una condizione: di non mettere le mani in tasca ai cittadini”.

Queste le dichiarazioni di Alex Caporale, Consigliere Comunale: “Nel Consiglio Comunale del 19 Settembre scorso si è discussa (ed aprovata) la convenzione tra la Società calcistica Virtus Lanciano ed il Comune di Lanciano, al fine di trovare subito buona parte delle risorse economiche necessarie ad ultimare, nel più breve tempo possibile, i lavori di adeguamento dello stadio comunale Guido Biondi per le gare di serie B.

Sottolineando la totale assenza della Regione Abruzzo in tal senso, i Verdi hanno votato a favore della convenzione ma ad una condizione: che le risorse economiche che si andranno ad impegnare non gravino sulle tasche dei cittadini (ascolta l’intervento sul link http://www.alexcaporale.com/index.php/gallery/video/682-convenzione-con-la-ssvirtus-lanciano-1924-srl – primo e terzo video) perché dopo l’aumento delle tasse comunali decisa nel Consiglio Comunale del 30 Luglio 2012, con il voto contrario dei VERDI (IRPEF al massimo – IMU per 2ª casa, attività commerciali, artigianali, ecc..al massimo – TARSU, tassa sui rifiuti, aumentata del 52% – cui occorre aggiugnere i pagamenti che si stanno chiedendo per i 3 anni di arretrati ICI per i terreni che hanno modificato la propria destinazione d’uso) come potremmo spiegare e giustificare il ricorso al denaro pubblico per l’adeguamento dello stadio Biondi immediatamente dopo l’aumento delle tasse comunali? E quindi, dopo l’invito a ed aver ottenuto garanzie in tal senso da Sindaco e Giunta, ho desiderato attirare l’attenzione anche su: 1) adeguamento per diversamente abili; 2) attenzione anche per le altre discipline sportive della città”.

V/Red

Più informazioni su