vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Evade l'obbligo di dimora pakistano accusato di truffa e falso

Più informazioni su

VASTO. Per lui era stato disposto l’obbligo di dimora. Ma A.A., 28 anni di origine pakistana non si trova. Il sostituto procuratore del Tribunale di Vasto, Giancarlo Ciani ha disposto il processo immediato per lui e un 64enne di San Giovanni Teatino accusati di truffa e falso. Nella macchina di quest’ultimo i carabinieri hanno trovato 11 carte di credito clonate e gli strumenti per clonare altri budge. La data del processo è il 17 dicembre.  La scomparsa di A.A. rischia di aggravare la sua posizione. “Il mio cliente non è fuggito. E’ andato in Pakistan per motivi familiari. Al suo ritorno spiegherà ogni cosa”, assicura il difensore, l’avvocato Nicola Chieffo. Intanto i carabinieri proseguono le indagini per appurare quante sono state le vittime dei due indagati.

paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su