vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Scacco alla banda della droga: in manette quattro presunti spacciatori

Più informazioni su

SAN SALVO. Li tenevano d’occhio da 4 mesi. A far partire l’inchiesta è stato l’omicidio di Albina Paganelli. Il delitto ha messo a nudo un inquietante sistema di spaccio indicato dai difensori dell’unico indagato, gli avvocati Fiorenzo Cieri e Clementina De Virgilis, come una delle concause dell’efferata uccisione della pensionata. Ed era stato proprio il presunto assassino, Vito Pagano a snocciolare i nomi di alcuni presunti spacciatori.  Da quel momento i carabinieri hanno mutato decine di sembianze per non essere notati e poter seguire i movimenti dei sospettati. Poco per volta il mosaico è stato ricomposto. “Gli indizi raccolti in questi mesi hanno convinto il procuratore capo Francesco Prete a ordinare l’arresto di Giovanni Giuliano, 35 anni, Carlo Libero, 28 anni, Ciro Manna, 26 anni ( tutti di San Salvo),  Vincenzo Barra 45 anni di San Severo”, ha spiegato questa mattina nel corso di una conferenza stampa il capitano dei carabinieri, Giancarlo Vitiello. Il reato per il quale il gip Stefania Izzi ha emesso le ordinanze è spaccio di sostanze stupefacenti. L’indagine coordinata dai pm, Enrica Medori e Giancarlo Ciani è stata supportata da indizi raccolti grazie a sofisticate tecniche di indagine e intercettazioni telefoniche. Questa mattina i militari hanno suonato al campanello dei quattro alle 6 e li hanno accompagnati nel carcere di Torre Sinello. “E’ la prima risposta all’esigenza di sicurezza palesata dai cittadini”, ha detto il capitano Vitiello. “Non sono esclusi nuovi sviluppi”.

paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su