vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Un cortocircuito alla termocoperta uccide pensionata di Casalbordino

Più informazioni su

CASALBORDINO. Si sono sprigionate da una termocoperta le fiamme che la notte scorsa hanno provocato la morte di Onorina Zimarino, pensionata di Casalbordino che viveva sola nel centro storico del paese. La scoperta della tragedia è stata fatta questa mattina qualche minuto dopo le sette. I vicini di casa insospettiti dal fumo che usciva dall’abitazione hanno chiamato i Vigili del Fuoco e i Carabinieri. Le forze dell’ordine sono arrivate sul posto pochi minuti dopo, ma per l’anziana donna non c’era ormai più nulla da fare. La tragedia ha sconvolto l’intero paese e anche la comunità di Scerni. La vittima, infatti, era legata da vincoli di parentela ad alcuni amministratori del comune scernese. Maggiori particolari sulla disgrazia saranno chiariti dai Carabinieri e dai Vigili del Fuoco al termine delle indagini. La salma dell’anziana donna è stata trasferita nell’obitorio del cimitero. Il sostituto procuratore della Repubblica, Giancarlo Ciani, ha infatti disposto l’autopsia. Al termine della perizia il feretro sarà restituito alla famiglia per le esequie. Sconvolto il sindaco di Casalbordino, Remo Bello: “La signora Onorina era una persona deliziosa, una bravissima donna. Non meritava di morire così”, ha detto il primo cittadino sulla porta dell’abitazione davanti alla quale per ore hanno sostato decine di cittadini dispiaciuti e commossi. 
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su