vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

'Centro Diurno Anziani': è polemica. Interviene Sinistra Ecologica Libertà

Più informazioni su

SAN SALVO. Sinistra Ecologia Liberta’ di San Salvo intende esprimere il proprio pensiero in merito alla “polemica” apertasi sul Centro Diurno Anziani della nostra città gestita da una nuova Cooperativa. Facciamo nostre le richieste – e non ‘lamentele’ come qualcuno le definisce – dei soci del Centro che pur di denunciare alcune inefficienze dello stesso, hanno utilizzato uno spazio web privato messo a disposizione da un editore cittadino.   La responsabile della Cooperativa, dottoressa Maria Di Camillo, soltanto dopo queste denunce  ha pubblicamente dato chiarimenti a riguardo dei fatti denunciati. Alle domande poste la responsabile ha palesemente risposto con impaccio e imbarazzo evidenziando la netta responsabilità della stessa sul mal funzionamento del Centro e limitando la sua presenza esclusivamente ad un vero e proprio spot propagandistico all’attuale amministrazione.   Condanniamo inoltre l’atteggiamento del Sindaco e dell’assessore di riferimento che a differenza di quello che scrivevano sul loro programma elettorale nel capitolo “GLI ANZIANI” e nel quale ci si prefiggeva di “migliorare il centro diurno anziani per ricavarne uno spazio di reale svago e socializzazione ed offrire sempre più stimoli vitali ai nostri anziani”, oggi si limitano a rispondere che a questi problemi deve rispondere solo la nuova Cooperativa. Al Sindaco chiediamo inoltre di mettere a freno gli atteggiamenti “fascisti” dettati da qualche dirigente comunale che ultimamente frequenta i locali del Centro. Qualcuno si chiede se chi denuncia questi fatti “sia completamente impazzito”. Questi soggetti – i pazzi – vanno ricercati altrove e non certo tra chi ha il coraggio di esporre queste problematiche ed esporsi mettendoci la propria faccia.  Nella profonda crisi in cui versa il nostro Paese chiedere un aumento del 150% sul costo del tesseramento – da 4 euro a 10 euro – è qualcosa di inaccettabile. Pertanto chiediamo al Sindaco di intervenire urgentemente per ripristinare le condizioni precedenti perché lucrare sulla tutela e sulla dignità degli anziani lo riteniamo un atto ignobile e nello stesso tempo vile.  Infine alla responsabile della Cooperativa chiediamo: come mai, visto che come da lei sottolineato, operate nel Centro dal mese di aprile 2012, avete pensato di assumere due dipendenti solo dopo l’insediamento della nuova amministrazione? Diceva qualcuno che “a pensar male si fa peccato, ma qualche volta ci si azzecca”.

tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su