vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Omicidio Del Vecchio: entro Natale arriveranno i risultati del DNA

Più informazioni su

VASTO. Riprenderanno fra quattro giorni le perizie su Marco Del Vecchio, 37 anni, l’uomo in carcere dal 17 novembre con l’accusa di duplice omicidio. Secondo i carabinieri sarebbe lui l’assassino dei genitori, Adele Tumini e Emidio Del Vecchio, uccisi con 100 coltellate. Lui nega ma non dice altro. Da un mese fa scena muta. E’ accaduto anche il 4 dicembre. Alle domande poste dai  periti ha risposto con un ostinato silenzio. Ma alla criminologa Roberta Bruzzone (a cui si è affidato l’avvocato Gianni Menna , legale dei fratelli di Marco), e ai suoi colleghi è bastato lo sguardo dell’indagato per individuare turbe e problematiche probabilmente da tempo latenti e che potrebbero essere all’origine dell’omicidio. Ammesso che Marco Del Vecchio sia l’assassino e che abbia fatto tutto da solo. Per evitare ogni dubbio la magistratura vastese ha affidato ai Ris di Roma l’esame del Dna e delle tracce di pelle trovate sotto le unghie delle vittime. I due anziani hanno infatti cercato di difendersi. Hanno probabilmente graffiato l’aggressore. Sotto le loro unghie potrebbe avere scritto il nome dell’assassino. I risultati delle analisi scientifiche dovrebbero essere pronti in settimana. Subito dopo sarà fatta un’altra accurata ricognizione tecnica del luogo del delitto, la casa di via Anghella in cui i genitori e il figlio convivevano. Prima di Natale gli inquirenti dovrebbero avere in mano il quadro completo della situazione.
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su