vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Assalto al portavalori sull'autostrada A14: imminenti clamorosi sviluppi

Più informazioni su

VASTO. Proseguono senza sosta le ricerche dei componenti il commando che venerdi mattina ha assaltato un furgone portavalori della società L’Aquila portando via 600mila euro e 3mila franchi svizzeri. Che si tratti di una banda organizzata è assodato. Il raid è stato molto simile ad un attacco militare. Ogni particolare è stato studiato a tavolino. Militare anche l’abbigliamento indossato dai banditi, tute mimetiche e cappucci. Anche le armi ahimè vengono utilizzate in operazioni militari. Un commando specializzato e senza scrupoli che non ha esitato a picchiare tranquille persone che facevano il loro lavoro e che ha rischiato di fare una strage sparando all’impazzata. Qualcuno però ha fornito al commando le notizie utili per mettere a segno il colpo. Qualcuno che potrebbe abitare fra noi. Non è un caso se ieri per ore polizia e carabinieri hanno passato al setaccio San Salvo Marina e per ore un elicottero arrivato da Falconara ha ispezionato la riviera. Anche la persona fermata ieri sembra sia del Vastese, o per lo meno abiti in zona. Non bisogna dimenticare poi che a San Salvo sono stati recuperati 30mila euro. Per il momento gli investigatori tacciono. Ma i risultati ottenuti ieri sono tali da indurre all’ottimismo. Bravissimi i cittadini che hanno collaborato e i carabinieri molisani che sono riusciti a fermare la fuga di parte della banda recuperando armi e parte del bottino. Ora è tutto nelle mani della scientifica. Imminenti nuovi clamorosi sviluppi.

paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su