vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Anziana donna uccisa per 60 euro: trovata imbavagliata e legata in casa

Più informazioni su

VASTO. E’ stata uccisa per 60 euro. A tanto ammonta il bottino del furto messo a segno questa mattina nella casa di Michela Strever, 73 anni, la donna trovata morta dal fratello in via Villa De Nardis. La poveretta stando ai primi rilievi è stata aggredita questa mattina mentre stava dando da mangiare agli animali da cortile. Probabilmente è stata trascinata in casa, picchiata e immobilizzata. La donna potrebbe essere morta per la paura, oppure per le ferite trovate sulla sua testa. Da mesi la popolazione temeva che potesse accadere. Nessuno ha voluto ascoltare l’sos. Oggi non ci sono commenti davanti al corpo senza vita di Michela Strever trovata legata e imbavagliata nella sua casa. L’appartamento dove la donna viveva in via Villa De Nardis è stato trovato a soqquadro. Sul posto sono arrivati i carabinieri e il procuratore capo Francesco Prete. Da parte degli investigatori nessuna notizia. Gli inquirenti in queste ore stanno contattando i familiari della donna. La magistratura ha disposto l’esame autoptico. La perizia non sarà effettuata prima di domani. Il medico legale ha infatti individuato nel corso dell’ispezione cadaverica alcuni particolari che lo hanno spinto a definire l’omicidio una vicenda piuttosto intricata. I magistrati hanno richiesto l’arrivo a Vasto dei RIS. Gli specialisti sono entrati nella casa della vittima poco dopo le 15. Un’ora dopo Forze dell’Ordine e magistrati si sono riuniti in un summit nella caserma dei Carabinieri di Vasto. Tanti i quesiti ai quali fino a questo momento non è stato possibile dare una risposta. Non è escluso nelle prossime ore un colpo di scena. 
paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su