vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

L'Amministrazione di Scerni approva il piano riordino scolastico bocciato dal PD

Più informazioni su

CHIETI. Dopo la bocciatura alla Provincia del piano del riordino della rete scolastica e il comunicato da parte del PD, oggi la risposta del dell’Amministrazione di Scerni che difende e approva il nuovo assetto scolastico. A parlare ed esporci le motivazioni l’assessore Daniele Carlucci: “La Delibera appena approvata in Consiglio provinciale sul riordino della rete scolastica tiene conto sia delle vere esigenze territoriali sia di una programmazione  lungimirante dell’offerta formativa. Tant’è che tale proposta è stata approvata e ratificata ieri anche dal Tavolo Tecnico regionale. La formula di omnicomprensivo con dirigenza presso l’Istituto tecnico Agrario di Scerni è, invece, una scelta di ampio respiro dove viene salvaguardato sia la vocazione agricola del nostro territorio sia la possibilità di aggregare e rafforzare le scuole dei Comuni limitrofi. Purtroppo devo constatare, al contrario di quanto affermato da qualche esponente, che è proprio il Pd ad assume un atteggiamento di campanile senza tenere conto della vocazione del territorio. Mi preme sottolineare come l’Istituto Agrario ha una propria azienda agricola, una Cantina, un convitto da gestire, molteplici laboratori, nonché una nota storia territoriale per il mondo agricolo, e quel prestigio e quella centralità tanto faticosamente conquistato nel corso degli anni da tutti coloro che a vario titolo hanno profuso le proprie energie ed il proprio impegno per il suo sviluppo. La dirigenza è lo status essenziale per salvaguardare questo patrimonio culturale e sociale che l’Agrario riveste all’interno del nostro territorio e di tutta la Provincia di Chieti. Inoltre voglio anche ricordare che l’Istituto di Scerni è l’unico Agrario sia della provincia di Chieti sia dell’Abruzzo. In merito l’amministrazione Comunale di Scerni ha già interessato più volte l’assessore regionale alle Politiche agricole Mauro Febbo per intraprendere tutte le iniziative possibili affinché si possa portare a termine con fatti concreti il definitivo sviluppo e miglioramento dell’Agrario. Pertanto è incomprensibile e politicamente pretestuosa la posizione del Partito Democratico che, invece di avanzare proposte concrete per il futuro di un’area a vocazione prettamente agricola e turistica, continua a raccontare la favola del campanilismo che non è mai appartenuto al nostro operato amministrativo”.

tizianasmargiassi@vastoweb.com

 

Più informazioni su