vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Prc su New Trade di Gissi:'Regione e azienda facciano chiarezza subito'

Più informazioni su

GISSI. ‘La vicenda che loro malgrado stanno subendo le lavoratrici ed i lavoratori ex Golden Lady sta assumendo toni che si potrebbero definire grotteschi-si legge in una nota di  Maurizio Acerbo consigliere regionale e Carmine Tomeo della segretaria regionale di Rifondazione Comunista- se non fossero drammatici. Queste persone e le loro famiglie, dopo aver sofferto i sacrifici imposti dalla prolungata cassa integrazione ed il rischio di licenziamento, per la delocalizzazione della Golden Lady, ora subiscono un’ulteriore fermata delle attività con la nuova società, la New Trade. Dopo essere stata bloccata nelle sua attività dalla Guardia Forestale dello Stato per inadempienze rispetto ad obblighi di legge, oggi l’azienda si ferma per scelta del suo titolare. Questo lamenta la mancata erogazione dei finanziamenti regionali, nonostante l’azienda avrebbe sottoscritto la necessaria fideiussione.
Dopo diverse settimane dalla sospirata riconversione dello stabilimento Golden Lady, ad oggi questa contesa, che ci pare di mera natura burocratica, sta disilludendo lavoratrici e lavoratori che speravano in una ritrovata serenità. A loro -si legge ancora nella nota dei due esponenti- siamo vicini, sosteniamo la loro legittima rivendicazione del diritto al lavoro. Perciò sabato 22 dicembre Rifondazione Comunista sarà al presidio dei lavoratori davanti ai cancelli dell’azienda, come ha fatto durante tutta la vertenza Golden Lady.
Ma intanto l’azienda e la Regione devono fare chiarezza e devono farla subito, perchè sulle sorti di decine di famiglie non è ammesso questo gioco a rimpiattino.
Per parte nostra presenteremo un’interrogazione in Consiglio Regionale, perchè la Regione non può esimersi dal fare chiarezza una volta per tutte su questa questione. Alla Giunta Chiodi, già latitante nelle numerose e gravi vertenze in tutto Abruzzo, non si può consentire che rimanga chiusa in un colpevole ed ingiustificato silenzio’.

paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su