vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Raccolta firme contro i costi della politica

Più informazioni su

CHIETI. Una raccolta firme contro i costi della politica: è quanto, nei giorni scorsi, ha posto in essere il movimento di Giustizia Sociale e presentato in una seguitissima conferenza stampa, tenuta giovedì 20 u.s. nel Gran Caffè Vittoria di Chieti dal leader del partito, Bruno Di Paolo, affiancato dai suoi fedelissimi Antonio Tullio, presidente di GS, Angelo Pasquantonio e Vittorio Cimini, rispettivamente segretario cittadino e vice segretario politico.  Ai giornalisti i massimi dirigenti di Giustizia Sociale hanno presentato uno scatolone contenente ben 4053 firme “un risultato incredibile per una petizione spontanea – ha detto subito Di Paolo – noi non abbiamo messo gazebo o altro in giro per la città; abbiamo scelto di parlare alla gente tramite un volantino che spiegasse le nostre intenzioni ed i cittadini di Chieti hanno risposto in massa al nostro invito condividendone evidentemente le finalità. Siamo arrivati al punto di trovare la cassetta della posta della nostra sede in via degli Agostiniani 59  traboccante di documenti firmati e finanche sotto la porta ammassi consistenti di fogli.” A conferma di quanto citato Di Paolo ha riportato anche l’aneddoto di una signora che non avendo a disposizione il documento prestampato predisposto dal movimento ha adoperato un foglio protocollo per apporre la propria firma insieme a quella di altri 31 cittadini. “I costi attuali della politica – ha detto ancora Di Paolo – che nella sola Chieti tra sindaco, assessori e consiglieri, ammontano a circa 670mila euro, non sono più sopportabili. Ecco perché abbiamo deciso di inviare il materiale raccolto al presidente Monti perché si faccia promotore di una Legge che comporti il taglio di queste spese in special modo negli Enti locali. Abbiamo spedito la stessa documentazione anche al ministro Cancellieri, al Prefetto di Chieti, al Sindaco, al Presidente del Consiglio comunale, agli assessori ed a tutti i consiglieri comunali teatini ritenendo che, visto anche l’alto numero di adesioni alla nostra campagna, la questione abbia ormai assunto un significato di interesse nazionale e se il presidente Monti ci darà una mano non potrà che fare il bene di tutti gli italiani. Appoggio unanime all’iniziativa e grande apprezzamento sono venuti anche dal direttivo vastese di Giustizia Sociale, ribaditi ancora una volta attraverso le parole del responsabile cittadino del partito, Luigi Marcello, nel suo intervento alla conviviale per lo scambio di auguri tenuto nella serata di ieri in quel di Chieti Scalo.

tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su