vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Obiettivi e auspici per il 2013 delle società sportive ed atleti vastesi

Più informazioni su

VASTO. Capodanno è passato e con lui i brindisi, i sogni, le speranze che ognuno di noi ha riposto segretamente in quel count down e nella gioia nell’accogliere il nuovo anno. Un 2013 che si prospetta non facile sotto tanti punti di vista. Ma sognare e porsi degli obiettivi è lecito e importante. E anche le società sportive, gli atleti, gli allenatori hanno qualcosa che sperano il 2013 gli porti. “L’ obiettivo e’ sempre lo stesso: la salvezza che sappiamo sia difficile ma a cui noi comunque crediamo. I tempi sono quelli che sono e la società ha dovuto fare dei tagli ma per i sei ragazzi  in uscita ci sono stati due acquisti importanti per noi in entrata. L’ influenza e gli infortuni continuano ad assillarci ma l auspicio e’ quello di abbandonare un po di sfortuna che ci accompagnato nel 2012 e avere la nostra parte di fortuna che ci spetta se è vero che la ruota prima o poi gira!!! Abbiamo ora tre partite importantissime prima del derby sentitissimo contro il San salvo e prima di affrontare l’agguerrito e quotato Giulianova. Speriamo di fare punti negli scontri diretti” afferma Roberto Antonaci, mister del Vasto Marina Calcio. “Società e squadra Vastese Calcio 1902, versione attuale, hanno alle spalle una storia ancora troppo giovane, di appena 5 mesi. Obiettivo quindi per l’anno appena iniziato è quello di rafforzare coesione, identità e sforzi della società per dare alla squadra tutta la serenità, la tranquillità per ritrovare la concentrazione necessaria a ben figurare in questo campionato” dichiara il presidente della Vastese 1902, Giorgio Di Domenico. “Abbiamo chiuso un buon 2012 con una bella vittoria contro il CUS Pallamano L’Aquila giocando una buona partita e per questo nuovo anno abbiamo ripreso gli allenamenti da subito per farci trovare pronti per la trasferta del 12 gennaio a Civitavecchia contro la Flavioni Handball. Andiamo li per vincere e per cercare anche una continuità di rendimento e risultati positivi, visto che quest’anno abbiamo l’obbiettivo minimo di arrivare almeno quarti.  Speriamo che questo 2013 sia l’anno buono per noi. Le premesse ci sono, ora spetta a noi dimostrare tutto il valore su ogni campo” ci confessa Alessio Ricciuti, capitano della Pallamano Vasto. “La Pro Vasto femminile per il 2013 spera che le ferite aperte nell’ultimo periodo del 2012, possano rimarginarsi- sottolinea la giocatrice Anna Mazzatenta – Gli obiettivi per quanto riguarda la classifica purtroppo ormai sono sfumati. E’ possibile dire, però, che un obiettivo vero e proprio sarà quello di giocare un calcio migliore ritrovando la voglia che ci è mancata durante la prima parte della stagione. “Vorrei ripartissimo con il piede giusto conquistando i tre punti anche perché con il Palmoli è molto sentita quasi come un derby. Vorrei si ritrovassero gli stimoli in squadra per fare sempre meglio. Personalmente ce la metterò tutta come sempre sperando di partire con la rappresentativa per la Sardegna e di creare gruppo. Spero anche di essere convocata con la Nazionale nei prossimi ritiri di Gennaio e Febbraio.  In rappresentativa vorrei si creasse un buon gruppo ma ci vorrà, sicuramente, un po di tempo per far amalgamare tutte al meglio perchè tante ragazze sono nuove” afferma il difensore centrale della Pro Vasto femminile, Melissa Nozzi.  “Dopo 14 anni giocati a Vasto (prima Histonia Volley,poi successivamente cambiata in Magica Team Volley) ho cambiato maglia x trasferirmi con la Cedas Sevel Volley Lanciano. La Magica Team ques’t anno non ha voluto riscriversi al campionato di serie C. Venuto a conoscenza di questa notizia Lanciano mi ha contattato e ho accettato l offerta. Ho trovato un gruppo straordinario che mi ha accolto a braccia aperte. Qualcuno già mi conosceva sul campo ed è nato con tutti subito un grande affiatamento. La Cedas per 2 anni consecutivi è arrivata in finale playoff per salire in serie B2 perdendo. L’ obiettivo mio e della società è lo stesso anche quest’ anno, provare a salire di categoria. Penso che abbiamo le carte in regola per farlo. Per quanto riguarda me, mi sto impegnando alla grande per raggiungere l’obiettivo comune e crescere personalmente in campo. All’ età di 28 anni fisicamente mi sento come un ragazzino. Attualmente siamo terzi in classifica con una partita in meno e sognare è lecito per questo 2013 che spero ci regali tante soddisfazioni” dichiara il pallavolista Filippo Galante.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su