vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Guerra alle discariche abusive: denunciato un inquinatore (fotogallery Daccò)

Più informazioni su

VASTO. Sorpreso dalla Polizia mentre abbandona sacchi di immondizia in Località Zimarino a Vasto: identificato e sanzionato un uomo residente in Molise. E’ quello che è accaduto nei giorni scorsi ad un cittadino di Montenero di Bisaccia. Era partito di buon ora dal proprio paese di residenza con il bagagliaio colmo di rifiuti. Aveva percorso ben  18 chilometri, certo di non essere scoperto e aveva abbandonato il carico sotto un ponte della Strada Statale 16, alla periferia nord della città, nella località denominata “Zì Marino”. Sfortunatamente per lui gli operatori della Volante del Commissariato, durante il servizio di controllo del territorio volto alla prevenzione e repressione dei reati in genere, transitava proprio in quella zona.                                      L’avevano notato mentre con fare sospetto scaricava alcuni sacchi dall’autovettura, poi si guardava bene intorno per accertarsi di non essere visto e li depositava sotto il ponte. Per qualche minuto gli operatori l’avevano tenuto d’occhio e, quando avevano capito che l’uomo stava scaricando sacchi di spazzatura, si erano subito avvicinati e avevano chiesto spiegazioni. Noncurante della raccolta dei rifiuti differenziata, aveva scaricato contenitori in plastica per olio motori, contenitori di detersivi, bottiglie e rifiuti in genere.  Anziché recarsi nelle stazioni ecologiche del proprio Comune aveva pensato di arrivare fino a Vasto, per liberarsi dell’ingombro, sicuro di farla franca. In passato  proprio in contrada Zimarino erano stati scaricati ed ammassati grossi quantitativi di rifiuti, compresi i carichi definiti “ingombranti”, come gli elettrodomestici, che dovrebbero essere smaltiti come rifiuti speciali attraverso l’apposita prenotazione al Servizio Ecologia del Comune.  Il  gesto di inciviltà è costato caro al cittadino di Montenero che è stato identificato per  S.A., di anni 46. Oltre alla sanzione di 600 euro, l’uomo dovrà provvedere al ripristino dello stato dei luoghi, alla bonifica dell’area e alla rimozione dei rifiuti, che questa volta dovrà conferire negli impianti autorizzati. Il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti, che costa ai Comuni proprietari dei terreni presi di mira cospicue somme per le bonifiche, sarà oggetto di particolare attenzione da parte del Commissariato. Nei prossimi giorni, gli Ispettori Ambientali Comunali, nominati da poco nel numero di 15 e specializzati proprio per questo tipo di illecito, lavoreranno a stretto contatto con la Polizia di Stato. In tal modo sarà più difficile farla franca nel gettare immondizia dove è vietato. I 15 uomini lavoreranno nelle zone maggiormente colpite (discariche abusive) e negli orari maggiormente critici.  

paolacalvano@vastoweb.com

Più informazioni su