vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Pescara Calcio: i tifosi vastesi sognano la salvezza. Budan e D'Agostino sul taccuino

Più informazioni su

PESCARA. Tanti i tifosi vastesi che ogni domenica organizzandosi in macchine, pullman e treno partono con bandiere e sciarpe per seguire le sorti del Pescara Calcio. Tanti i tifosi locali che l’hanno seguita da sempre, anche quando era negli anni bui in cui rischiava di fallire e venne a giocare proprio allo stadio Aragona di Vasto, o all’inizio quando a Potenza in campo c’era solo la squadra primavera, così come quando è stata promossa e alle prime sconfitte qualcuno ha provato a mugugnare o mettere zizzania nell’ambiente i vastesi c’erano in curva nord e all’Adriatico a dir la loro e sostenere i biancoazzurri. Anche loro presenti nel cantare il tormentone “Che bello è quando esco di casa per andare allo stadio a vedere il Pescara” e festeggiare una promozione nella massima seria indimenticabile. Gli stessi che anche quest’anno la seguono nonostante i suoi alti e bassi e che attendono dalla finestra del mercato di ‘riparazione’ risposte importanti per poter sperare nella salvezza della loro squadra del cuore e anche di più. Sempre presenti in casa e in trasferta proprio come un altro grande tifoso pescarese, il titolare del ristorante ‘Il Chiodo Fisso’ , Leo Sfamurri che macina ogni domenica kilometri per essere sempre presente a sostenere l’undici biancazzurro. Proprio con lui scambiamo qualche chiacchiera sulle dinamiche del mercato del sodalizio pescarese: “Leo tra i movimenti di mercato degli ultimi giorni si parla insistentemente di D’Agostino ma anche di tante partenze tra cui i giovani Crescenzi e Romagonoli, Soddimo, il capitano Cascione e anche però altri obiettivi per puntellare la squadra come Budan ed un giocatore cileno. Cosa ne pensi di questi movimenti in entrata ed in uscita e soprattutto tu da grande tifoso credi nella salvezza del tuo Pescara?”. “D’Agostino sembra ormai ufficiale. Per quanto riguarda l’attacco le voci parlano dell’attesa del si di Calaiò al Palermo che libererebbe Budan appetito da noi e che pare sia possibile chiudere come trattativa. In attesa anche della risposta del cileno Caraglio che è un attaccante in forza ad una squadra cilena con alle spalle 37 partite e ben 17 goal e per il quale abbiamo la concorrenza anche di Catania e Siena. Lui che poi avendo nonno di Chieti avrebbe doppio passaporto. In difesa pare non ci siano altri colpi di mercato all’orizzonte cosi come per il centrocampo, anche se potrebbe arrivare qualcuno dopo però aver pensato alle cessioni. Dovrebbero partire Colucci o Cascione, Soddimo che è richiesto dal Lanciano, Crescenzi e Romagnoli seguiti dal livrono, Abbruscato dalla ternana, Berardocco, Lulli e Brugman. Queste le indiscrezioni che trapelano. C’è da lavorare insomma. Che dire… Se dopo D’Agostino riuscissimo a chiudere anche per  Budan, forti dei 20 punti conquistati fino ad ora potremmo dire la nostra in chiave salvezza. Un ringraziamento va fatto a Bergodi che è riuscito a risollevare moralmente la squadra ed è riuscito a farla essere più ‘gruppo’. Ora si lotta, ci si aiuta e si riescono anche a nascondere le carenze tecniche che questa squadra ha”.

tizianasmargiassi@vastoweb.com  

Più informazioni su