vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Marco Battista:"Felice di essere approdato al Vasto Marina. Crediamo nella salvezza"

Più informazioni su

VASTO. Insieme a Rossi Finarelli è stato il colpo di mercato di dicembre del Vasto Marina Calcio: Marco Battista, centrocampista di un metro e novantuno per 82 kg con alle spalle stagioni nelle giovanili del Pescara, Val di Sangro, Atessa (2 anni), Chieti (in cui vince il campionato di Eccellenza), Castel di Sangro (2 anni), Rosetana (2 anni in cui conquista due salvezze) e ultima a dicembre l’avventura nel San Nicolò. La squadra teramana l’abbandona sciogliendo consensualmente il contratto in un periodo in cui l’allenatore si dimette e la situazione diventa critica. Per lui soprattutto vengono meno gli stimoli, una cosa fondamentale nella vita di un calciatore e per il suo rendimento in campo e decide di svincolarsi. Lascia lì un buon ricordo di sè tra dirigenza e spogliatoio per il lavoro svolto e le qualità atletiche ma anche umane. Arriva al Vasto Marina e si trova bene da subito come si evince dalle sue stesse parole: “Marco, sei arrivato al Vasto Marina in un periodo non particolarmente felice a causa dell’avvicendamento del mister e dei risultati che stentavano ad arrivare. Come ti sei trovato, hai legato subito con il resto del gruppo e quanto credi possa dare questa squadra in questo campionato di Eccellenza”. “Si sono già cinque partite che gioco, di cui una in cui sono stato espulso e sono arrivato nel momento in cui la squadra anche se giocava benino, costruiva e meritava spesso non riusciva a strappar il risultato positivo. Il gruppo a mio avviso già aveva potenzialità prima del mio arrivo e non sono io che faccio la differenza ma il lavoro che stiamo svolgendo, la serietà con cui ci alleniamo, lo spirito dello spogliatoio e la consapevolezza in noi stessi e nelle nostre potenzialità. Queste sono le armi vincenti che dovremmo sfruttare e che ci potranno far sbloccare e aspirare dapprima alla salvezza e poi a qualcosa in più, perchè no. Alla fine se guardiamo la classifica da noi che siamo nei play out, attualmente, all’ultima che potrebbe accedere ai play off le squadre sono racchiuse in un fazzoletto di punti e basterebbero due o tre risultati positivi per rimetterci in gioco e cambiare l’ordine delle cose. Alla salvezza credo fermamente come il resto del gruppo e la cercheremo con tutte le nostre forze. In squadra abbiamo tanti elementi validi sia tra i ‘senatori’ e i più grandi che tra i fuori quota. Possiamo ancora crescere e abbiamo le carte in regola per fare bene”. “Importante anche la vittoria di domenica in casa ai fini di una maggiore serenità nel gruppo, giusto?”. “La vittoria di domenica, anche se arrivata in modo fortunoso, ci ha ripagati di tutte quei punti persi per strada in gare in cui meritavamo sicuramente di più e alla fine dovevamo accontentarci di un pareggio o peggio di una sconfitta, spesso anche per una sola disattenzione e un pizzico di sfortuna. Tre punti che ci hanno dato una mano a smuovere la classifica che è importante e che ci fanno rimanere legate al gruppone di squadre che son tutte lì a giocarsela. Ora importante fare punti domenica e cercare continuità di risultati contro il Guardiagrele”. “Domenica in trasferta che tipo di sfida vi attende?”. “Contro il Guardiagrele non sarà semplice. Conosco molti giocatori lì e so che hanno buone qualità tecniche e tattiche e che, sicuramente, non meritano la posizione di classifica che ricoprono fino ad ora. Noi però andremo sicuri di noi e proveremo a strappar punti importanti anche lì”. “Tu in precedenza hai avuto modo di giocare anche in campionati maggiori rispetto all’Eccellenza. Ti sei adattato subito al tipo di gioco, come reputi questo tipo di categoria?”. “Negli utlimi anni il divario tra un campionato di Promozione o di Eccellenza e una serie D, già, è aumentato a mio avviso. La differenza si sente. Sono qui, spero di rimanerci più a lungo possibile e voglio far bene anche per ripagare la società, i compagni e i tifosi. Il resto non conta”.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su