vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Elezioni politiche: "Una partita difficile e complessa me la giocherò fino in fondo"

Più informazioni su

CUPELLO. Comunicato stampa del candidato del Partito Democratico al Senato della Repubblica, Angelo Pollutri: “Le prossime elezioni politiche presentano un’occasione irripetibile: avere due rappresentanti del nostro territorio, il Vastese, in Parlamento”. Angelo Pollutri, sindaco di Cupello e candidato del Partito Democratico al Senato della Repubblica lancia la sua sfida elettorale. “Abbiamo iniziato a lavorare già da diversi giorni, incontrando i cittadini della provincia di Chieti e della Regione Abruzzo. Sono consapevole – afferma Pollutri – che la mia partita sarà complessa e difficile. Ma non per questo non va giocata. Dai sondaggi leggiamo che il Partito Democratico in Abruzzo va verso la conquista di 4 seggi al Senato. I quattro che mi precedono –spiega il candidato a Palazzo Madama – sono personalità di tutto rispetto che, se vinceremo le elezioni, andranno a rivestire ruoli importanti nella squadra di governo”. Con questa legge elettorale, la stretta maggioranza che la coalizione vincitrice delle elezioni avrebbe al Senato non è tale da potersi permettere assenze da parte di eletti impegnati nell’azione governativa. “Sarebbe una questione di buonsenso, così da garantire la governabilità per cinque anni”, spiega Pollutri. Con questa soluzione ci sarebbe spazio per l’ingresso in Parlamento dei primi non eletti. Nella lista del Pd il primo nome utile sarebbe così quello di Angelo Pollutri, che ha lanciato la sua campagna elettorale con un’immagine calcistica. “Quando le sfide entrano nel vivo, quando bisogna dare il massimo, c’è chi ha paura, e chi butta il cuore oltre l’ostacolo. Come Fabio Grosso ai Mondiali del 2006: era partito come una riserva ma ha saputo guadagnarsi un posto da titolare in squadra. E di fronte al rigore decisivo, non si è tirato indietro, in quell’ultimo tiro ci ha messo tutto. E abbiamo vinto i Mondiali”. Oggi, “I Mondiali da vincere sono quelli del nostro territorio, per troppi anni dimenticato e che merita la giusta attenzione. Ecco perché –conclude il candidato al Senato – lavorerò affinchè il Partito Democratico e la coalizione di centrosinistra ottengano una grande affermazione nella nostra regione e nel Paese, così da tornare a governare mettendoci a servizio del popolo italiano”.
tizianasmargiassi@vastoweb.com

Più informazioni su