vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Consiglio Regionale a rischio i numeri della maggioranza

Più informazioni su

PESCARA. In queste ore, e si sa l’informazione sul web balla a ritmo delle agenzie, corre sul filo dei minuti, è in corso la prima riunione del Consiglio Regionale, dopo che domenica scorsa, il Presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi ha imposto una linea che ha dettato le candidature del Pdl alle prossime elezioni politiche.

L’happening romano, un’autentica Woodstock preelettorale, ha visto una giornata intera di mobilitazione di numerosi esponenti politici abruzzesi per far prevalere una logica di quelle che vanno bene in politica dove, si sa, va bene tutto ed il suo contrario. Quindi fuori dalle liste Aracu, a favore di altri e rivolta del PDL di Pescara, con Chiodi che si ufficializza oggi generale dell’esercito del centrodestra d’Abruzzo, con la rivolta in atto dei colonnelli della città più importante della Regione.

In questo quadro coloro che sono i cittadini, gli elettori del PDL, gli osservatori politici, si pongono vari interrogativi:

1) ci sarà una disaffezione degli elettori del centrodestra  pescarese nei confronti del Pdl?.

2) Si potrà ricucire con Pagano, Sospiri, Testa & C. prima del 24 febbraio, ed a quale costo?.

3) Qual’ è la posizione del sindaco Albore Mascia, che rappresenta tutti i pescaresi, su questa vicenda?.

4) Pagano, Sospiri, Testa & C. si sarebbero veramente sentiti rappresentati da Sabatino Aracu nelle liste del Pdl? O ciascuno individuava, nel “pescarese” soltanto se stesso?.

5) Andrà sotto in Consiglio Regionale oggi il Presidente Chiodi?.

Nei prossimi giorni capiremo meglio e sarà il caso di aspettarli con la pazienza che primo o dopo scapperà al Popolo Italiano, perché al momento “non ci si capisce niente”.

Paola D’Adamo        paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su