vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Omicidio Bureikaite: pena ridotta per il l'imprenditore Matteo Pepe dovrà scontare 15 anni

Più informazioni su

VASTO. L’imprenditore pugliese Matteo Pepe, 44 anni  in carcere per l’omicidio della convivente, Neila Bureikaite, la giovane lituana uccisa con otto coltellate, il 15 ottobre 2011, nell’appartamento di via Sandro Pertini, a Vasto, dove la coppia viveva, ha ottenuto la riduzione della pena di un anno. Pepe in primo grado era stato condannato a 16 anni per omicidio pluriaggravato. In secondo grado, sono state eliminate le aggravanti e l’imprenditore dovrà scontare quindici anni di carcere e  procedere al risarcimento della parte civile di 180mila euro. I legali dell’uomo, Pasquale Morelli e Giampaolo Di Marco, dopo aver letto le motivazioni della sentenza valuteranno un eventuale ricorso in Cassazione.

paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su