vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Costa teatina, Febbo: “La perimetrazione è insufficiente”

Più informazioni su

VASTO. L’assessore regionale Mauro Febbo rispondendo al consigliere comunale di Vasto Nicola Del prete (Fli) in merito alla perimetrazione del parco dichiara “Del Prete dovrebbe sapere la differenza tra perimetrazione e zonizzazione e poi mi mette in bocca delle affermazioni mai dette visto che non erano presenti né lui, né rappresentanti dell’Amministrazione comunale seppur invitati. Devo purtroppo ancora constatare – spiega Febbo – che il Comune di Vasto ritenga che sia esauriente ed esaustiva la semplice perimetrazione presentata in Regione, tra l’altro in ritardo, per procedere alla costituzione di un eventuale Parco.  In più riprese ed in diversi tavoli è stato concordato che i Comuni elaborassero e trasmettessero alla Regione concrete proposte di perimetrazione e zonizzazione relative al proprio territorio con l’evidenza delle problematicità connesse alla presenza o alla previsioni impattanti sull’ambiente. Voglio ricordare a Del Prete che l’area dell’eventuale Parco è suddivisa in quattro zone. Pertanto il Comune di Vasto deve ancora esprimersi e decidersi sulla ripartizione delle sue zone visto che nella zona 1, così come delimitato dalla cartografia, esiste sia la riserva naturale Punta Aderci sia una attività portuale con altre aziende e società in piena attività. Infine – conclude Mauro Febbo – la individuazione delle prescrizioni indicate per definire le zone è già definita dal ‘sistema di aree protette della Costa Teatina’. Pertanto invito il consigliere di Vasto a sollecitare l’amministrazione di Vasto affinché si esprima chiaramente sia sulla perimetrazione sia sulla zonizzazione e quindi sulla vocazione di alcune aree della parte sud della costa teatina”.  

paoladadamo@vastoweb.com

Più informazioni su